Olimpia, un’andata senza rivali. Ed il calendario è ora in discesa

I biancorossi confermano il loro dominio italiano e potranno concentrarsi sull'Eurolega
14.01.2019 13:42 di Fabio Cavagnera Twitter:    Vedi letture
Olimpia, un’andata senza rivali. Ed il calendario è ora in discesa

Quattordici vittorie su quindici partite e l’unica sconfitta arrivata in volata, al termine di un tour de force stancante sul campo della seconda in classifica. L’Olimpia Milano ha legittimato sul campo quello che si diceva prima del via della stagione: se non si fa del male da sola, è troppo più profonda e di maggior talento rispetto alle avversarie italiane per pensare di metterne in dubbio la superiorità. I sei punti di vantaggio in classifica sulla più immediata inseguitrice ne sono la testimonianza, nonostante in più di un’occasione alcuni big si siano riposati.

Il dominio dei tricolori si può vedere anche nei semplici numeri: è la migliore per punti realizzati, andando oltre quota 90 di media, tiri da 2 punti e tiri liberi. Non si vede, all’orizzonte, una squadra che possa pensare di metterne in dubbio la conquista del titolo, soprattutto pensando ai playoff, quando Milano sarà solo concentrata sulla Serie A e, rispetto alle avversarie, avrà anche l’abitudine di giocare partite ogni due giorni. Diverso potrà essere il discorso a Firenze, dove l’AX si presenterà ovviamente da grande favorita, ma sulla gara singola i rischi sono un po’ più elevati.

Tornando sul campionato, il distacco attuale in classifica mette già una seria ipoteca sul primato a fine stagione regolare, ma ora arriva anche un calendario più favorevole. La squadra di Pianigiani ha già affrontato quasi tutte le trasferte più insidiose nel girone d’andata (Avellino, Venezia, Sassari, Bologna ed anche il sempre pericoloso derby con Cantù) e, dunque, nella seconda parte del campionato avrà tutte al Forum, dove è imbattuta, le avversarie dirette, con l’unica esclusione dei due derby a Cremona e Varese. Potendosi così concentrare ancor di più sull’Eurolega, dove invece la corsa playoff è molto complicata e necessiterà di tutte le forze necessarie per entrare nelle migliori otto.

TUTTO SU TRIESTE-MILANO: CRONACA, PAGELLE E SALA STAMPA