Playoff 2018: cappotto a Cantù, l’Olimpia è già in semifinale

La squadra di Pianigiani passa anche a Desio con super Goudelock ed ora troverà Brescia in semifinale
16.05.2018 22:12 di Fabio Cavagnera Twitter:   articolo letto 3306 volte
Playoff 2018: cappotto a Cantù, l’Olimpia è già in semifinale

Tre a zero e semifinale. L’Olimpia Milano chiude con un ‘cappotto’ il derby di semifinale con la Red October Cantù, espugnando il parquet di Desio in gara 3 (74-65) e suggellando una netta superiorità mostrata nel corso di tutta la serie. Anche in questa serata in trasferta, la formazione di Pianigiani controlla la partita praticamente per tutto il suo corso, piazzando un break pesante nel secondo quarto e poi respingendo i tentativi dei padroni di casa. E’ Goudelock il grande protagonista di serata, ma ci sono punti chiave anche da Bertans e da Gudaitis. Ora una settimana di allenamenti, prima di un altro derby lombardo contro la Leonessa Brescia.

Il ‘Mini Mamba’ parte forte, così come i biancorossi (2-8 al 3’), ma è una partita, come prevedibile, molto più sporca delle prime due, con punteggio basso, seppur non cattiva o fallosa. Culpepper e Thomas chiudono subito il gap, per una gara equilibrata, in cui l’EA7 fatica ad incidere sotto canestro. Quando Gudaitis inizia a fare la voce grossa, la squadra di Pianigiani piazza il primo break: 12-1 in avvio di secondo periodo e fuga (15-27 al 14’), con le triple di Jerrells e Bertans. Dopo qualche persa di troppo, il disavanzo diventa ancora più pesante, con lo show di Goudelock: 11 punti in tre minuti ed il punteggio recita 23-41, In un secondo quarto chiuso da Milano con 11/13 dal campo.

L’avvio di terzo periodo vede l’attesa reazione brianzola ed i padroni di casa tornano a -9 (38-47 al 24’), con la prima tripla di serata firmata Culpepper, mentre l’EA7 sbaglia più di un tiro aperto, soprattutto con Micov. Il folletto brianzolo segna in acrobazia anche il -6 ed il PalaDesio si infiamma, ma a raffreddarlo ci pensa Bertans, con otto punti in fila per ridare il +14 ai biancorossi. Milano spreca l’occasione di chiuderla in avvio di ultimo periodo, sbagliando troppo in contropiede, e l’inatteso Cournooh rianima i suoi, con sette punti, per riaprire il match (56-60) a 5’ dalla fine. Dopo aver tirato quattro liberi in tre quarti, la squadra di Pianigiani sfrutta il bonus avversario e punisce dalla lunetta, poi è Goudelock, come in campionato, a mettere la parola fine a partita e serie. E’ semifinale. 

LEGGI ANCHE LE PAGELLE DI GARA 3 DEI QUARTI

PIANIGIANI: "UN'ALTRA PARTITA SOLIDA, MA DOBBIAMO ANCORA CRESCERE"