Serie A: l’Olimpia a Brindisi, ultimo tagliando prima delle Final Eight

I biancorossi vogliono mantenere la vetta della classifica, tra i pugliesi c'è l'esordio di Lydeka
 di Fabio Cavagnera Twitter:   articolo letto 501 volte
Serie A: l’Olimpia a Brindisi, ultimo tagliando prima delle Final Eight

Ultimo impegno per l’Olimpia Milano, prima delle attese Final Eight di Coppa Italia: i biancorossi saranno di scena sul campo dell’Happy Casa Brindisi (ore 17, diretta Eurosport Player e Radio Polis), con l’obiettivo di riscattare la sconfitta di Belgrado e mantenere la vetta della classifica, riconquistata una settimana fa. La vittoria è quasi un imperativo per la truppa di Pianigiani per arrivare a Firenze con un buon morale e poter così preparare con la giusta tranquillità e serenità l’assalto al primo trofeo del 2018, nel quale tutto l’ambiente si attende risposte importanti, anche in chiave playoff.

Tornando alla partita di questo pomeriggio, non sono segnalati problemi fisici per l’EA7-Emporio Armani, con il coach chiamato alle due esclusioni per turnover (oltre ovviamente a Kalnietis e Young). L’approccio della partita sarà una chiave importante, per provare subito a far capire ai pugliesi la differenza di talento, un po’ come accadde la scorsa settimana al Forum contro Capo d’Orlando, seppur la squadra di Vitucci stia vivendo un momento di forma buono. I padroni di casa, infatti, hanno vinto quattro delle ultime sei partite, passando anche su campi difficili come Reggio Emilia e Torino, e perdendo solamente in volata le altre gare disputate in questo ultimo mese contro Cantù ed a Venezia. 

Tuttavia, c’è una novità importante per l’Happy Casa: in settimana ha salutato Cady Lalanne, il miglior giocatore biancoazzurro sino ad ora in campionato, ed oggi farà il suo esordio Tautvydas Lydeka. Servirà vedere come verranno ridistribuiti gli equilibri della squadra, che verranno poi cambiati nuovamente nelle prossime settimane, con l’atteso arrivo di Erik Murphy. Tra i giocatori che ci saranno oggi, invece, gli uomini da tenere maggiormente d’occhio per l’EA7 saranno Nic Moore (15 punti e quasi 4 assist di media) e Donta Smith (11 punti e 5 rimbalzi a partita).