Serie A: si chiude l’andata, Milano a Trieste con un occhio a Firenze

I biancorossi sul caldissimo campo dell'Alma, aspettando l'avversaria di Coppa Italia
13.01.2019 11:16 di Fabio Cavagnera Twitter:   articolo letto 909 volte
© foto di Alessia Doniselli
Serie A: si chiude l’andata, Milano a Trieste con un occhio a Firenze

Arrivata direttamente da Monaco e con la delusione della doppia sconfitta europea, l’Olimpia Milano si rituffa in campionato, dove è ampiamente al comando, con la trasferta sul campo dell’Alma Trieste (ore 18.30, diretta Eurosport Player). E’ la gara che chiude il girone d’andata della Serie A, dopo la quale i biancorossi conosceranno anche la loro rivale nei quarti di finale di Coppa Italia. Difficile fare ipotesi, al momento sarebbe la Virtus l’ottava in classifica, ma anche Brindisi, Trento o la stessa squadra giuliana potrebbero finire nella parte di tabellone dell’AX.

Tornando alla partita contro la compagine di Dalmasson, si tratta sicuramente di un impegno ‘pericoloso’, vista la stanchezza per le due gare di Eurolega e l’ottima stagione sinora disputata dalla neopromossa, soprattutto tra le mura amiche. Il PalaRubini è tutto esaurito da giorni e, dunque, ci sarà un clima molto caldo per provare a spingere i giuliani verso il sogno fiorentino. L’Alma farà debuttare l’ex Zoran Dragic, ma ci sono anche altri giocatori da tenere d’occhio: dall’eterno Peric, rivale con Venezia di più di una battaglia, passando per Wright e Sanders.

Ovviamente sempre fuori Tarczewski e Nedovic, sarà così ancora per alcune settimane, i tricolori dovranno escludere un altro straniero per turnover: potrebbe toccare a Gudaitis, impiegato per oltre 30 minuti in entrambe le gare europee, oppure ad un Micov apparso molto stanco nella partita di Monaco. Le scelte di Pianigiani, come sempre, arriveranno a pochi minuti dalla palla a due, in una serata in cui dovranno essere gli ‘altri’ a provare a guidare l’AX verso la quattordicesima vittoria stagionale in Serie A. Per poi provare a ripartire da venerdì anche in Europa.