Eurolega, le pagelle di AX Armani Exchange Milano-Maccabi Tel Aviv

Scola e Rodriguez MVP, belle risposte da Nedovic e grande sostanza in difesa di Tarczewski e Brooks. Biligha limitato dai falli.
19.11.2019 23:00 di Ennio Terrasi Borghesan Twitter:    Vedi letture
Eurolega, le pagelle di AX Armani Exchange Milano-Maccabi Tel Aviv

Le pagelle di AX Armani Exchange Milano-Maccabi Tel Aviv, nona giornata di Eurolega, terminata 92-88 per i biancorossi.

Mack 6.5 = in attacco si prende un po' di responsabilità, ma è la sua difesa, specie nei momenti decisivi, a brillare.

Micov 6.5 = esce un po' dal tunnel delle deludenti ultime uscite con tanta sostanza in attacco nei momenti in cui l'Olimpia brilla di meno nella metà campo offensiva.

Biligha 5.5 = non lesina energie e si fa apprezzare per un paio di difese, ma il suo contributo è limitato da falli spesso veniali.

Roll 6 = si rende utile anche se il suo contributo non è quello delle occasioni migliori.

Rodriguez 9 = come i campioni, lascia che la partita venga a lui. Dopo il premio di MVP del mese in Eurolega consegnatogli da Bertomeu, firma la prima doppia-doppia della stagione e rispondendo alla grande alle difficoltà del Paladozza.

Tarczewski 7 = in attacco si rende protagonista, in difesa fa un grande lavoro contro Hunter, che non entra mai in partita.

Nedovic 7.5 = decide fondamentalmente la sfida con la raffica di canestri che vale l'allungo decisivo, in una serata meno brillante del solito. Non è al 100%, per sua ammissione, ma è un'altra notte decisamente incoraggiante.

Cinciarini sv

Burns ne

White 6 = ha un buon approccio al match, non lesina energie nonostante il tabellino non gli sorrida. Una sensazione è che l'atteggiamento sia piaciuto a Messina.

Brooks 8 = a rimbalzo e in difesa offre la solita prestazione totale. Da 3 continua a essere una sentenza nei momenti decisivi. È il glue-guy che Milano ha tanto desiderato potesse essere.

Scola 9 = firma il suo massimo stagionale con 20 punti, e canestri dal peso specifico che superano il valore. Vederlo giocare è pazzesco, sapere che questa sarà probabilmente la sua ultima stagione fa apprezzare tutto più volte.

MESSINA: “BELLA VITTORIA CONTRO UN MACCABI DURO, PENSIAMO A EFES”