La "gravidanza" di DJ Cooper, Aradori sempre più verso la Fortitudo

La rassegna stampa di Domenica, 4 Agosto
04.08.2019 11:40 di Paolo Terrasi Twitter:    Vedi letture
La "gravidanza" di DJ Cooper, Aradori sempre più verso la Fortitudo

Viene narrato, su Corriere dello Sport e su Tuttosport, il curioso caso di DJ Cooper: "Niente di grave, DJ Cooper è solo... incinto. Eh sì, perché il playmaker americano 28enne, ex Monaco, dopo le analisi effettuate per l'antidoping è risultato essere in attesa di un bebé. Curioso vero? Lo sciagurato giocatore, per non farsi trovare positivo a chissà quale sostanza proibita, ha messo in atto la più maldestra truffa del secolo, sostituendo le proprie urine con quelle di una sua amica. Sfortuna ha voluto che signorina fosse in dolce attesa, senza saperlo.La Fiba, non particolarmente incline a credere al fatto che potesse partorire un bel maschietto, ha deciso di squalificarlo per ben due anni e affibbiargli una multa. Lo "scherzo" è costato a Cooper anche il passaporto della Bosnia con la quale sperava di poter disputare le qualificazioni per prender parte ai Campionati Europei. Nel frattempo in molti gli hanno fatto le congratulazioni per il prossimo lieto evento..."

Per il mercato, continua a tenere banco la trattativa per Pietro Aradori. Si è sbilanciato nell'intervista al Corriere dello Sport-Stadio il GM della Effe Marco Carraretto, ex compagno di Aradori a Siena: "Conosco Pietro molto bene. E' stato mio compagno di squadra a Siena per due stagioni di fila (dal 2010 al 2012, ndr) nelle quali ho avuto modo di condividere con lui anche il tempo fuori dal campo. Non credo abbia problemi ad inserirsi in alcuna squadra. Può portare grande esperienza assieme ad un talento offensivo incredibile e alla capacità di aiutare i compagni che non conoscono bene il nostro campionato. In più, non a caso, Pietro è un giocatore della Nazionale. Credo che i vantaggi di un suo eventuale ar- rivo sarebbero innumerevoli. Se in futuro ci potrà essere una trattativa con lui, sarà valutata con molta attenzione"