Una tegola per Trento: Flaccadori non recupera, salta l’intera finale

L'azzurro dovrà essere operato per problemi cardiaci, ma Silins ci crede: "La serie è ancora aperta"
08.06.2018 15:08 di Fabio Cavagnera Twitter:    Vedi letture
Una tegola per Trento: Flaccadori non recupera, salta l’intera finale

Rientrata a Trento da Milano, la Dolomiti Energia sta preparando la terza partita della finale scudetto, con la necessità di vincere le due gare in casa per pareggiare la serie, visto lo 0-2 con cui i bianconeri sono tornati dal capoluogo lombardo. C’era la speranza di recuperare Diego Flaccadori per queste partite, ma l’azzurro non ci sarà e non a causa dell’ultimo infortunio. Nel corso di controlli cardiaci di routine effettuati questa settimana, infatti, è stata rilevata la presenza di una formazione benigna al lembo anteriore mitralico, che dovrà essere asportata.

Non ci sono, fortunatamente, rischi significativi per il giocatore, ma ha deciso di sottoporsi immediatamente all’intervento chirurgico, mini-invasivo, d’intesa con lo staff dell’Aquila. Dovrà stare fermo 20 giorni, in maniera precauzionale, poi potrà riprendere la preparazione. Siccome la serie tricolore, al più tardi, finirà domenica 17 giugno, non ci sono i tempi materiali per vederlo in campo e l’appuntamento è rimandato così alla prossima stagione. Una tegola importante per coach Buscaglia, che sperava di ritrovare un giocatore importante e di poter oltretutto allungare un po' le rotazioni. 

Salgono le difficoltà, dunque, per la sfida con l’EA7-Emporio Armani, anche se in casa bianconera non c’è alcuna voglia di arrendersi: “La serie è ancora aperta – le parole di Ojars Silins, uno dei migliori in gara 2 – Si torna a Trento e siamo fiduciosi”. L’Aquila punta sul proprio pubblico per ricevere l’energia necessaria per continuare a sognare ed i tifosi hanno risposto presente: il PalaTrento è già completamente esaurito sia per la terza partita di domani sera, che per il quarto episodio di lunedì. Con la speranza di poter tornare al Forum.