Avellino si risveglia e riparte, Brescia parte forte e poi va ko

La formazione irpina torna al successo, dopo tre ko, ma c'è preoccupazione per Young
10.02.2019 13:53 di Fabio Cavagnera Twitter:    Vedi letture
Avellino si risveglia e riparte, Brescia parte forte e poi va ko

Dopo sette sconfitte consecutive tra campionato e coppa e l’eliminazione dalla Champions League, la Sidigas Avellino torna al successo. Gli irpini, finiti anche a -12 nel secondo periodo, giocano un’ottima seconda parte di partita e sconfiggono la Germani Brescia (79-67), recuperando morale importante prima delle Final Eight di Coppa Italia. Sono Sykes, Green e N’Diaye i protagonisti di giornata, anche se c’è preoccupazione per un problema fisico avuto da Young (portato negli spogliatoi a braccia) nel finale di gara, mentre per gli ospiti non bastano Cunningham e Hamilton.

Dopo un avvio equilibrato, l’ingresso di Moss regala agli ospiti un parziale di 9-0, con cui si mettono a comando della partita, mantenuto anche in avvio di secondo periodo, quando Cunningham e Sacchetti firmano il massimo vantaggio (22-34 al 13’). La presenza di N’Diaye vicino a canestro cambia il confronto, visto che il senegalese chiude il canestro alla Leonessa e dall’altra parte sale di tono Sykes. Così gli irpini piazzano il parziale per tornare a contatto (36-37 al 18’), mentre si scaldano gli animi e gli arbitri faticano a mantenere il controllo della sfida, tra falli tecnici (costano soprattutto il quarto fallo a Cunningham) e decisioni abbastanza discutibili e contestate da ambo le parti.

L’intervallo calma un po’ le acque, ma non il momento di grande ispirazione dei padroni di casa. E’ un Filloy molto caldo a firmare il sorpasso, in avvio di ripresa, poi Silins e Campogrande colpiscono dall’arco e lanciano la fuga irpina, fino al +12 (61-49) dell’ultimo intervallo. Brescia non trova più la via del canestro, con le difficoltà di Vitali e Abass, e si affida a Sacchetti per provare a rientrare nel confronto, grazie anche al ritorno di Cunningham. Il figlio del ct sbaglia la tripla aperta per tornare ad un solo possesso di distacco ed il -4 è cancellato da Young (infortunatosi qualche secondo dopo), poi Green mette cinque punti in fila e Sykes manda i titoli di coda. Avellino torna a sorridere.