Brindisi e Cantù sognano, la lotta playoff si allarga. E in fondo…

I temi della 18esima giornata di Serie A.
04.02.2019 13:58 di Ennio Terrasi Borghesan Twitter:    Vedi letture
Brindisi e Cantù sognano, la lotta playoff si allarga. E in fondo…

Uniche imbattute nel girone di ritorno, sono indubbiamente le squadre copertina del weekend di Serie A che si concluderà stasera con il testacoda tra Pistoia e Milano. Cantù e Brindisi si affronteranno nel ritorno in campo dopo la pausa per Coppa Italia e Nazionali, ma sono le protagoniste di una domenica di campionato che le ha viste rilanciarsi decisamente verso l’alto: la squadra di Vitucci ha agganciato Cremona e Avellino al 3° posto, mentre i brianzoli -nonostante il caos in settimana per la vicenda Pashutin e il passaggio di proprietà della società- si sono portati a una sola vittoria di distanza dall’ottavo posto.

Come effetto (anche) dei risultati di Happy Casa e Acqua San Bernardo, adesso la lotta playoff si allarga decisamente: escluse Milano e Venezia, che hanno un altro passo (anche se la Reyer ha rischiato a Pesaro), tra la terza e la dodicesima ci sono soltanto 3 partite di distanza. Una situazione di grande equilibrio che si trascinerà anche oltre il prossimo turno, l’ultimo prima della sosta, che prevedibilmente vedrà un grande finale in volata. In questo senso le altre vittorie copertina sono quelle casalinghe di Trento su Varese e di Bologna su Avellino (lombardi e irpini attraversano un cattivo momento di forma: 4 sconfitte nelle ultime cinque per i primi, tre consecutive per i secondi) e il blitz esterno di Trieste a Brescia, che vale doppio perché assicura alla neopromossa il 2-0 sulla Leonessa.

Come effetto collaterale di questa lotta allargata vi è quella per rimanere in Serie A, che ormai coinvolge quattro squadre: Pesaro, Torino, Reggio Emilia e Pistoia. Ieri i piemontesi hanno dato uno scossone alla loro stagione, battendo una Reggio Emilia sempre più in crisi (è stato annunciato l’esonero di Cagnardi) e interrompendo una striscia di 6 ko consecutivi: la vittoria contro la Grissin Bon vale per la Fiat anche il 2-0 su una diretta rivale, che contro di lei ha anche l’aver perso la sfida d’andata contro la Pistoia fanalino solitaria di coda, aspettando stasera.