Cantù dice 7, Trento 5. Facili Varese e Avellino, ok Brescia e Sassari

I risultati delle altre partite della ventiduesima giornata di Serie A
17.03.2019 20:20 di Paolo Terrasi Twitter:    Vedi letture
Cantù dice 7, Trento 5. Facili Varese e Avellino, ok Brescia e Sassari

Openjobmetis Varese-Vanoli Cremona 83-64
Partita senza storia a Masnago, con Varese che viaggia intorno alla doppia cifra di vantaggio fin dalle battute iniziali del match, dilagando nel quarto quarto. I rossi vengono trascinati dalle bombe di Archie e Avramovic (5/10 da dietro l'arco in due, 17 e 19 punti a testa), mentre la leggerezza della Vanoli condanna i Cremaschi, dominati a rimbalzo ed incapace di proporre molto di diverso dalle giocate di Andrew Crawford (18 punti).

VL Pesaro-Acqua San Bernardo Cantù 72-80
Settima vittoria consecutiva per i brianzoli, nona nelle ultime dieci, che escono vincenti anche dalla Adriatic Arena. Decisivo il 25-13 nel quarto quarto, con 9 punti (su 16 totali) di Frank Gaines. Pesaro accarezza il successo, ma il trio Mockevicius-Blackmon-McCree (autori di 56 punti totali sui 72 di squadra) stecca nei momenti clou. 

Dolomiti Energia Trentino - Alma Trieste 82-75
Serve un super quarto quarto anche a Trento per avere la meglio dell'Alma e conquistare la quinta vittoria consecutiva: solo 9 punti per Trieste a fronte dei 21 dei padroni di casa nella frazione conclusiva, che dopo la sostanziale parità dell'intervallo, rimontano il -5 di fine terzo quarto. MVP per le Aquile Hogue con 17 punti e 6 rimbalzi, per gli ospiti sugli scudi Sanders con 22 punti. 

Oriora Pistoia - Banco Di Sardegna Sassari 82-90 (dopo tempo supplementare)
Equilibrio più totale in toscana, con Sassari che ha bisogno di un supplementare per piegare Pistoia, sempre ultima a 10 punti. I 20 punti di Mesicek non bastano ai padroni di casa, con Pierre che con una prestazione super da 27 punti mette il sigillo su una vittoria fondamentale per riaccendere le residue speranze playoff dei Sardi. 

Sidigas Avellino - Grissin Bon Reggio Emilia 91-59
Pistoia rimane ultima con Reggio Emilia, che crolla sonoramente in Irpinia. Predominio netto all'intervallo, che diventa massacro sportivo nel terzo quarto, con Sykes che non fa prigionieri con 29 punti in 34 minuti, supportato dalla doppia doppia (17+10) di GreenDixon con 18 punti è l'unico a resistere alla mareggiata da parte degli emiliani. 

Germani Basket Brescia-Happy Casa Brindisi 97-80 (dopo tempo supplementare)
20-3 nel tempo supplementare non è un refuso, ma ciò che recita il tabellino del match del PalaLeonessa, tanto pieno di colpi di scena e montagne russe nei primi 40 minuti, quanto tragico per i tifosi pugliesi il supplementare. 18-1 di parziale nell'extra time vanificano i 16 punti a testa di Brown Moraschini, mentre per i lombardi ci sono i 21 punti di Hamilton a guidare sei uomini in doppia cifra.