Cantù, Torino e la coppa di Grecia: le ultime notizie extra F8

Tre tematiche tengono banco nel basket continentale al di là delle coppe nazionali.
14.02.2019 14:47 di Ennio Terrasi Borghesan Twitter:    Vedi letture
Cantù, Torino e la coppa di Grecia: le ultime notizie extra F8

A Firenze, è in corso l’edizione 2019 della Coppa Italia, ma il basket italiano segue con particolare attenzione anche le vicende di due squadre di Serie A che erano presenti a Firenze non più tardi di 12 mesi fa, entrambe protagoniste indiscusse della prima Final Eight disputata al Mandela Forum.

La prima è l’Acqua San Bernardo Cantù, impiegata da settimane nella vendita della società: dopo l’impasse negli ultimi giorni sembrerebbe arrivata ad una svolta la trattativa tra Dmitry Gerasimenko e una cordata americana supportata da un gruppo di imprenditori brianzoli. Sportando infatti riporta di un accordo raggiunto da poche ore per il passaggio delle quote della società e dell’area del Palasport Pianella, acquisita tempo fa dal patron russo. E La Provincia di Como ha confermato l'accordo, per una cifra di 800.000 euro, con le firme previste per lunedì. 

Il prossimo passaggio di proprietà potrebbe essere anche la ragione del no finale alla trattativa che avrebbe portato capitan Ike Udanoh alla Sidigas Avellino, in tempo per disputare la Final Eight di Coppa Italia con la squadra irpina. L’accordo di massima raggiunto tra le parti sarebbe poi naufragato di fronte all’offerta di buyout e anche di fronte alla richiesta, come riportato da La Provincia di Como, della cordata americana di bloccare cessioni di giocatori.

Altra trattativa societaria in corso è quella per la cessione della Fiat Torino al gruppo Leonis, che sembrava sfumata nelle scorse ore. Tuttosport invece riporta che nella giornata di ieri ci sarebbe stato un riavvicinamento tra le parti, con un ruolo importante giocato dalla Fiat: entro 10-15 giorni, quindi in tempo per la ripresa del campionato, dovrebbe essere raggiunto l’accordo definitivo.

Curiosa situazione invece in Grecia, dove l’Olympiacos si è ritirato dalla semifinale di coppa contro il Panathinaikos a fine primo tempo, per protesta contro l’arbitraggio. Sul punteggio di 40-25 per i Greens, i biancorossi hanno abbandonato il parquet, subendo anche la provocazione del patron avversario Giannakopoulos, che prima ha posato un paio di slip da donna sulla panchina dei rivali, per poi addebitare il forfait a un’azione premeditata, per segnalare la volontà di abbandonare la società biancorossa da parte della famiglia Aggelopoulos. Si è invece detto deluso della situazione coach Rick Pitino.