In 5 sicure, in cinque per 3 posti: la A saluta il 2018 pensando a Firenze

Un punto sul campionato dopo la 13° giornata.
31.12.2018 16:20 di Ennio Terrasi Borghesan Twitter:    Vedi letture
In 5 sicure, in cinque per 3 posti: la A saluta il 2018 pensando a Firenze

Doveva essere una giornata di verdetti, e lo è stata. La 13° giornata di Serie A, l’ultima del 2018, ci lascia in eredità cinque squadre già sicure di scendere in campo a metà febbraio alla Final Eight di Coppa Italia di Firenze: oltre alle già note Milano (campione d’inverno che ha conosciuto la prima sconfitta italiana della stagione) e Venezia, si sono aggiunte Cremona, Varese e Avellino. Rispetto allo scorso anno, l’unica novità è quella della squadra di Caja, che non partecipava alla kermesse iridata dal 2013 (quando perse in finale da Siena).

I primi due turni del nuovo anno metteranno quindi a disposizione altri tre posti, e saranno verosimilmente cinque le squadre a contenderseli. La matematica tiene in corsa anche Brescia, ma la combinazione di risultati necessaria è alquanto complicata: la squadra di Diana deve necessariamente fare percorso netto, sperando allo stesso tempo di una doppia sconfitta di Trento e Sassari e di almeno una vittoria a testa per Trieste e Brindisi.

Oltre alle quattro sopra citate in corsa vi è la Virtus Bologna, che ha compromesso le sue chances uscendo ko dalla sfida con Trento. Proprio la squadra di Buscaglia sembra la più in forma delle contendenti: le quattro vittorie consecutive hanno “annullato” la pessima partenza dei vice campioni d’Italia in carica, che arriveranno al rematch delle ultime finali scudetto in piena fiducia. Trento, tra l’altro, deve giocare contro una delle quattro contender (Brindisi) e può già vantare due scontri diretti favorevoli (Sassari e Bologna).

Ha rimescolato le carte il successo, netto, di Brindisi a Trieste, rimettendo in gioco quella che sembrava una qualificazione ormai sicura per la matricola giuliana e consolidando la posizione dei pugliesi soprattutto grazie allo scarto maturato all’Allianz Dome. Cruciale il prossimo turno, con due scontri diretti: Sassari-Trieste e Bologna-Brescia, mentre Brindisi (con Avellino) e Trento (a Milano) saranno attese da impegni non certo semplicissimi. Per un weekend che sicuramente ci dirà molto altro ancora sulle squadre che si giocheranno il secondo trofeo della stagione italiana.