La lunga domenica di A, con la zona playoff e retrocessione intrecciate

I temi della ventiduesima giornata di Serie A
16.03.2019 19:15 di Paolo Terrasi Twitter:   articolo letto 313 volte
La lunga domenica di A, con la zona playoff e retrocessione intrecciate

Sarà una lunga domenica di basket, con tutte e otto le gare del turno di serie A nello stesso giorno. Aldilà del main event rappresentato da Milano-Venezia, ci saranno tanti scontri tra zona playoff e zona retrocessione, in un intreccio tra squadre in cerca di conferme, e squadre in cerca di riscatto.

Si comincia con il lunch match tra Torino e Bologna, che vedrà il debutto in Serie A di Djordjevic in panchina e dell'ex Miami Chalmers (che ha già comunicato che in estate parteciperà al torneo BIG3) in campo, con i Felsinei che sotto la mole cercano un successo che manca da 3 turni, dal San Valentino magico che vide le V nere espugnare il Forum, e sarebbe fondamentale per riagganciare il treno playoff. La Fiat invece cerca di togliersi dal guado dei bassifondi della classifica dopo due sconfitte consecutive. 

Alle 17:10, Cremona sarà a Varese, in una partita dolcissima per coach Sacchetti, che da cittadino onorario torna dove ha conquistato il mondiale. L'Openjobmetis vorrà tuttavia accorciare sulla Vanoli al terzo posto, guadagnando maggiore vantaggio sul nono posto. 
Venti minuti dopo, Pesaro affronterà Cantù, in un vero e proprio testacoda di umori: la VL viene da 5 sconfitte consecutive ed ha solo una gara di margine sull'ultimo posto, i brianzoli sono ancora imbattuti nel girone di ritorno e sono la squadra più calda della LBA con otto vittorie nelle ultime nove, che hanno permesso ai ragazzi di coach Brienza di rientrare nel discorso playoff. Postseason che sarà contesa anche da Trento Trieste, di scena alla BLM Group Arena dalle 18: entrambe le squadre vengono da 4 successi nelle ultime 5, con i padroni di casa capaci di inanellarli consecutivamente. 

Quella tra Pistoia e Sassari sa di chiamata urgente per entrambe le squadre: i Sardi stanno perdendo sempre più terreno sulla postseason, con cinque sconfitte consecutive in campionato, mentre la Oriora in casa proverà a scrollarsi l'ultimo posto con un successo che, vittoria a tavolino contro Milano a parte, manca dall'epifania. Ultimo posto condiviso con Reggio Emilia, alla difficile sfida di Avellino, mentre chiude la lunga domenica di Serie A lo scontro del Palaleonessa tra Brescia e Brindisi