La Virtus fa otto, Brindisi seconda. Cremona ok, Venezia ringrazia Watt

I risultati delle altre partite della domenica pomeriggio di Serie A: successi per HappyCasa, Segafredo, Vanoli Cremona e Venezia
10.11.2019 20:30 di Paolo Terrasi Twitter:    Vedi letture
La Virtus fa otto, Brindisi seconda. Cremona ok, Venezia ringrazia Watt

Pallacanestro Trieste - Happy Casa Brindisi 72-80
Un buon primo tempo non basta a Trieste per fermare Brindisi, sempre più seconda dietro l'inarrestabile Virtus. Al PalaRubini l'Happy Casa esce nella ripresa, prima di venire sorpassata nel finale, dal canestro di Dequan Jones per il 72-71. Tuttavia, Trieste non segnerà più, con Brindisi che piazza il 9-0 decisivo negli ultimi due minuti. Ben 5 gli uomini in doppia cifra per coach Esposito, guidati dai 18 di Banks che capitalizza al massimo il suo 3/5 dalla lunga distanza (10/25 di squadra contro il 5/23 avversario). Pugliesi saldamente al secondo posto, Trieste che non allunga su Pesaro. 

Virtus Segafredo Bologna - De Longhi Treviso 84-79
Fatica un po' Bologna, ma alla fine arriva l'ottavo successo su otto partite in campionato. Treviso cade dopo un finale punto a punto, pur inseguendo per tutta la ripresa: la gara si decide infatti nel terzo quarto, con l'inerzia che cambia totalmente con un parziale di 24-7 che ribalta il -7 in un +11, proprio dopo che Treviso era stata capace di issarsi con lo stesso vantaggio. Virtus guidata dal solito Gaines, protagonista con 20 punti, e dalle doppie doppie sfiorate da Gamble e Markovic, dopo aver battagliato a rimbalzo con Fotu, protagonista per Treviso con 13 punti e 12 rimbalzi. 

Vanoli Cremona - Pompea Fortitudo Bologna 80-73
Successo mai in discussione per la Vanoli, mai sotto nel punteggio e sempre a debita distanza dai felsinei ospiti. Vittoria importante per i ragazzi di coach Sacchetti che si portano ad un solo successo dalla zona playoff. Con identiche percentuali da 3 ed una percentuale da 2 positiva per Bologna, come anche il conto dei rimbalzi, la differenza la fanno le palle perse, con la Fortitudo che doppia i padroni di casa 14 a 7. 19 punti al debutto per Happ per Cremona, altrettanti nelle fila della Fortitudo per Aradori

Umana Reyer Venezia - Banco di Sardegna Sassari 55-54
Nel posticipo, partita pazzesca tra Venezia e Sassari, decisa all'ultimissimo respiro da Mitchell Watt. Il numero 50 sfiora la doppia doppia con 12 punti e 9 rimbalzi, e vanifica la grandissima prova di Bilan (16 punti). Sassari così fallisce l'aggancio al secondo posto, mentre Venezia si porta vicina alla zona playoff.