Sale la tensione, i coach iniziano a traballare. E Cantù libera Qualls

Il punto sulla Serie A, dopo la settima giornata
 di Fabio Cavagnera Twitter:   articolo letto 426 volte
Alessandro Ramagli
Alessandro Ramagli

La stagione entra sempre più nel vivo ed i risultati iniziano a dare indicazioni importanti, facendo salire la tensione tra chi sta deludendo. Così, arrivati a metà novembre, si inizia a sentire di panchine a rischio o, quanto meno, di allenatori sotto osservazione. Il caso della settimana è arrivato da Sassari, dove Federico Pasquini ha rassegnato le dimissioni da allenatore della Dinamo, dopo la sconfitta interna con Capo d’Orlando. La società le ha respinte, dopo un confronto con i giocatori, ma la situazione è difficile: quattro ko in fila tra campionato e coppa, e a -8 dalla vetta.

La stessa classifica della Virtus Bologna. I felsinei continuano ad avere il ‘mal da ultimo quarto’, dove crollano e sprecano vantaggi importanti, perdendo poi in volata. E’ andata così in tutte le sconfitte delle ‘V Nere’ e questo inizia a preoccupare seriamente l’ambiente bianconero. Aspettando l’atteso colpo di mercato (ma Cantù ha detto no per Burns), iniziano a girare voci su un Alessandro Ramagli non più così saldo sulla panchina, anche se dalla società felsinea viene smentita l'idea di prendere l'ipotesi in considerazione, così come non c’è una situazione serena a Brindisi, ma non pare essere al momento a rischio il ruolo del tecnico Sandro Dell’Agnello.

In casa pugliese, però, si potrebbe arrivare ai saluti con Brian Randle, come detto dal presidente Marino sulle colonne del Quotidiano di Puglia, per la volontà dell’americano di lasciare il basket giocato. Chi ha già detto addio ufficialmente è Michael Qualls, che ha risolto il contratto con la Red October Cantù ed ora si cercherà un’altra squadra. E non manca un po’ di tensione a Pistoia, dopo il -48 di Reggio Emilia, ed addirittura nella solitamente molto tranquilla Trento, con cinque sconfitte nelle ultime sei uscite italiane. Fuori inizia a far freddo, ma la temperatura in Serie A diventa rovente.