Tegola Aradori: cosa perdono Virtus e Nazionale senza il bresciano

Infortunio per Pietro Aradori: tempo di recupero, conseguenze, e soluzioni per la Virtus e la Nazionale
 di Paolo Terrasi Twitter:   articolo letto 427 volte
Tegola Aradori: cosa perdono Virtus e Nazionale senza il bresciano

Sembra girata la fortuna in casa Virtus Bologna: dopo quattro vittorie consecutive, lo stop con Sassari ha portato in dote due infortuni. Mentre per Stefano Gentile si tratta di una semplice iperestensione (recuperabile per la coppa Italia), ben più grave l'infortunio di Pietro Aradori. Per l'esterno la diagnosi è di lesione di primo grado a carico dei flessori della coscia sinistra.

Certa l'assenza per le Final Eight di Firenze, lo stop potrebbe prolungarsi per anche un mese. L'impatto, sul club bolognese, è durissimo: il "cagnaccio", con 15.6 punti di media, è il secondo miglior realizzatore della squadra di coach Ramagli, con il miglior plus-minus. Il suo apporto è stato fondamentale durante la squalifica di Alessandro Gentile, dove a guidato la squadra a due vittorie consecutive con 21 punti di media e 5.5 rimbalzi. 

L'infortunio terrà fuori la guardia, ex Grissin Bon, anche dalla finestra della nazionale. Contro Olanda e Croazia, Meo Sacchetti potrà tuttavia contare su un Amedeo Della Valle in stato di grazia. Per l'ex compagno di Aradori ed attuale volto della Grissin Bon, la stagione attuale lo vede come candidato MVP in Eurocup ed in forma assoluta anche in campionato. Il ct ha convocato il cremonese Ruzzier al suo posto, con Iannuzzi per l’altro infortunato Crosariol.