Torino 'vede' la salvezza; Brindisi, Alma e Trento i playoff. E Avellino…

Cosa ci lascia il weekend di Serie A.
15.04.2019 15:54 di Ennio Terrasi Borghesan Twitter:    Vedi letture
Torino 'vede' la salvezza; Brindisi, Alma e Trento i playoff. E Avellino…

È stato un weekend di Serie A che ha rispettato le attese: ci si attendeva grande spettacolo e tanti risultati importanti nelle lotte per playoff e salvezza. Partendo dal basso, in copertina c’è indubbiamente la Fiat Torino che a Pistoia ha colto la seconda vittoria consecutiva. Un successo ancor più fondamentale se si pensa che vale il 2-0 sui toscani e 4 punti di vantaggio a quattro giornate dal termine: la squadra di Galbiati potrebbe già blindare la salvezza aritmetica in caso di successo nel prossimo turno sul campo di Avellino e ko toscano a Trento. Per la squadra di Moretti, un passo indietro dopo il blitz del Paladozza, e la consapevolezza di dover ora fare la rincorsa soprattutto su Reggio Emilia e Pesaro, due squadre con cui l’OriOra ha lo svantaggio negli scontri diretti (con la Vuelle è 0-2) ma che si dovranno affrontare alla penultima giornata.

Nella lotta playoff, stop pesanti per Bologna (in casa con Brindisi) e Brescia (nel derby lombardo del PalaLeonessa con Cremona): Segafredo e Germani restano a 4 punti dall’ottavo posto, ma il margine d’errore si è praticamente annullato e se le proiezioni che identificano in quota 16-17 vittorie quelle necessarie per essere sicuri dei Playoff dovessero rivelarsi corrette, Virtus e Leonessa sarebbero con più di un piede fuori a meno di un filetto finale. E vale la pena precisare che entrambe non potranno chiudere 4-0, visto lo scontro diretto in programma il prossimo 24 aprile (anticipo della penultima giornata, vista la partecipazione della Virtus alla Final Four di Champions League).

Il weekend, invece, rinsalda le ambizioni di Brindisi (virtualmente qualificata e ufficialmente a caccia del fattore campo al primo turno), Trieste (un rullo compressore in casa, dove segna oltre 94 punti di media a partita) e Trento (che ha sofferto più del previsto con Pesaro ma che ora è prima nella classifica del girone di ritorno con 9 vinte e 2 perse). Nel sabato pasquale i pugliesi avranno uno scontro diretto d’alta classifica sul campo di Cremona, nella riedizione della finale di Coppa Italia, mentre Alma e Dolomiti Energia potranno allungare la loro striscia positiva nei difficili impegni casalinghi contro Venezia e Pistoia.

Chi esce male dal weekend è invece Avellino, adesso dentro la zona playoff solo per classifica avulsa: l’avvicendamento in panchina non è servito a evitare la quarta sconfitta consecutiva sul campo di Sassari e ciò che preoccupa è come questi ko (soprattutto gli ultimi tre) siano arrivati in un modo molto simile tra loro, con grandi vantaggi dilapidati nel secondo tempo e in particolare nell’ultimo quarto di gioco. Nel girone di ritorno solo le ultime tre hanno vinto meno partite della Sidigas (3 vittorie e 8 sconfitte, unica in tutta la A a non vincere una partita fuori casa), che rischia adesso di rimanere fuori dalle prime otto dopo un girone d’andata da protagonista assoluta.