Una domenica ad alta tensione in A tra lotta playoff e sfida salvezza

I temi della 26.a giornata del massimo campionato
13.04.2019 14:49 di Fabio Cavagnera Twitter:    Vedi letture
© foto di Alessia Doniselli
Una domenica ad alta tensione in A tra lotta playoff e sfida salvezza

Cinque giornate alla fine della stagione regolare ed ormai ogni partita è fondamentale per i vari obiettivi dei club di Serie A. Sarà una domenica caldissima, in particolare sul fondo della classifica: Pistoia-Torino è quasi uno spareggio, soprattutto per i toscani. Dopo l’inatteso colpo di settimana scorsa a Bologna, la squadra di Moretti deve vincere lo scontro diretto (possibilmente ribaltando il -6 dell’andata) per lasciare l’ultimo posto solitario e rimescolare tutte le carte. I piemontesi hanno un match point: vincendo, sarebbero a +4 e 2-0 negli scontri diretti, a quattro gare dalla fine.

Anche Pesaro e Reggio Emilia tifano Auxilium, per mantenere il vantaggio sulla OriOra, in una domenica complicata sul campo: le trasferte a Trento e Trieste sembrano proibitive sulla carta, contro due squadre in forma e lanciate per la conquista di un posto nei playoff. A questo proposito, per Brescia e Bologna sarà una giornata da dentro o fuori: entrambe hanno impegni interni per nulla semplici (Cremona e Brindisi), ma non hanno alternative alla vittoria, se vogliono inseguire un posto nella post-season fino al termine della stagione. Altrimenti la corsa si chiuderà qui.

In una 26.a giornata senza partite ‘inutili’, anche Venezia-Cantù e Sassari-Avellino hanno forti implicazioni playoff. Brianzoli e sardi hanno necessità di fare punti per continuare il loro inseguimento all’ottavo posto, attualmente distante due punti, ma i lagunari non vogliono far avvicinare Cremona e gli irpini devono uscire dalla crisi di questo periodo. A proposito, sarà il giorno del debutto di Massimo Maffezzoli sulla panchina biancoverde da capo allenatore, dopo la promozione avuta in settimana, post esonero di Vucinic. Quale sarà la reazione della squadra?