Varese è travolgente e fa godere Masnago, Cantù crolla nel derby

Non c'è partita nel derby lombardo della terza giornata: dominio assoluto dell'Openjobmetis
 di Fabio Cavagnera Twitter:   articolo letto 234 volte
Varese è travolgente e fa godere Masnago, Cantù crolla nel derby

Un dominio assoluto per Varese. L’Openjobmetis fa impazzire Masnago, regalandole una vittoria travolgente nell’atteso derby contro la Red October Cantù (95-64), togliendo lo zero dalla classifica. Esclusi i primi cinque minuti, non c’è praticamente mai partita al PalaA2A, con i biancorossi già avanti di 15 punti nel primo tempo, per poi dilagare nella ripresa, dove la formazione brianzola è scomparsa completamente dal campo. Quattro uomini in doppia cifra, dominio a rimbalzo e la grande intensità difensiva fanno la differenza, con la doppia doppia di Okoye (22 punti e 18 rimbalzi).

Eppure erano stati gli uomini di Sodini a partire meglio, mentre i padroni di casa parevano nervosi ed un po’ bloccati dalla tensione. Un buon Burns vale il +6 (6-12 al 6’), ma è solo un’illusione per gli ospiti. Due triple in fila, con il pareggio di capitan Ferrero danno il via allo show dell’Openjobmetis. Quattro punti in fila di Tambone valgono un primo allungo fino al +9 (25-16 al 12’) e, dopo una rimonta ospite, la partita si spacca definitivamente: due canestri pesanti di Okoye, uno di Waller firmano il 43-29, diventato anche +15 prima dell’intervallo lungo.

Ci si aspetta una reazione dei brianzoli al ritorno dagli spogliatoi, invece è Varese a proseguire il proprio spettacolo, facendo entusiasmare i propri tifosi. Quattro punti in fila valgono di Ferrero il +20, la tripla di Tambone fa addirittura +30 e l'OJM regala anche spettacolo con schiacciate e le stoppate di Pelle, mentre la Red October è completamente scomparsa dal campo, soprattutto sul lato difensivo. Un segnale decisamente negativo per Sodini in un ambiente già molto turbolento per le vicende estive, mentre Caja va in paradiso e vivrà una settimana di entusiasmo e serenità.