La preview della Sesta giornata di A2: derby in Sicilia ed in Romagna

I temi della sesta giornata in cadetteria, tra derby locali e scontri al vertice da non perdere
02.11.2019 17:02 di Paolo Terrasi Twitter:    Vedi letture
La preview della Sesta giornata di A2: derby in Sicilia ed in Romagna

GIRONE OVEST
Tante lotte in vetta nel girone Ovest, con due scontri decisivi per la parte sinistra della classifica. La Benacquista Latina riceve la capolista Reale Mutua Torino. “Non c’è tempo per recriminare sulla partita infrasettimanale, perché domenica si torna a giocare e la sfida che ci attende con Torino non è certamente semplice." le parole di Bernardo Musso "Domenica partire bene sarà molto importante. Speriamo di fare una buona partita e di riuscire a divertire il nostro pubblico, che attendiamo numeroso e partecipe. Abbiamo bisogno dei nostri tifosi e del loro sostegno. Dal canto nostro siamo carichi, fiduciosi e abbiamo voglia di tornare a vincere, per questo il nostro avversario non dovrà pensare di venire a giocare una partita semplice. Noi venderemo cara la pelle”. Per i Piemontesi ha parlato coach Cavina: “Siamo ancora lontani dal ritenere soddisfacente il nostro gioco offensivo, soprattutto per la continuità. Stiamo però giocando con grande carattere, sopperendo a rimbalzo all'assenza del nostro giocatore più atletico. Il calendario non ci dà tanto tempo per lavorare in palestra, ai ragazzi per il prossimo match ho chiesto semplicemente la stessa determinazione con cui stanno affrontando questo periodo”. 
Oltre al "derby delle assicurazioni", domenica pomeriggio ci sarà il derby siciliano tra Orlandina ed Agrigento. Coach Sodini, nonostante le assenze di Jacopo Lucarelli, Matteo Laganà e Tarence Kinsey, non cerca scuse: "Dobbiamo cercare di rialzarci immediatamente nella partita contro Agrigento, per far sì che Napoli rimanga solo uno dei numerosi momenti di formazione che servono al nostro gruppo. L’assenza sicura di Laganà ci obbligherà a rivedere le nostre rotazioni. Ovviamente si aggiunge alle indisponibilità di Kinsey e Lucarelli, ma questo gruppo ha già dato segnali di profondo attaccamento alla maglia, quindi reagiremo com’è proprio fare per giocare una partita gagliarda contro una squadra che è assolutamente ottima per la categoria”. Nessun problema di infermeria per Agrigento, alla seconda gara contro una squadra sicula in una settimana: “Contro Capo d’Orlando ci aspetta una partita non semplice. - le parole di Christian James - Per vincere, contro di loro, servirà la massima concentrazione. Dobbiamo essere solidi e aggressivi in difesa, giocando come meglio sappiamo fare. Da parte mia mi aspetto una partita davvero dura. L’attacco deve essere fluido e veloce, dopo Trapani serve una vittoria”. Chiude il turno lo scontro al vertice  tra Treviglio e Casale Monferrato.
Calendario: 
Sabato 2 novembre, ore 18.00
Eurobasket Roma-Edilnol Biella
Bergamo-Zeus Energy Group Rieti
Domenica 3 novembre, ore 18.00
Benacquista Assicurazioni-Reale Mutua Torino
Orlandina Basket-MRinnovabili Agrigento
Bertram Tortona-Givova Scafati
2B Control-GeVi Napoli
Lunedì 4 novembre, ore 21.00
BCC Treviglio-Novipiù Casale Monferrato

GIRONE EST
Derby locale anche nel girone Est, con lo scontro Romagnolo tra Imola Ravenna, vero e proprio testa-coda. Coach Di Paolantonio vuole la carica dei suoi tifosi per il derby: "Sono molto contento per la reazione della squadra vista ieri (giovedì, ndr) a Mantova, soprattutto dal punto di vista dell’attenzione e dell’impatto difensivo, che ci ha permesso finalmente di sbloccarci in campionato, andando a prendere 2 punti in un campo dove probabilmente non avremmo pronosticato di avere la meglio. La nostra prestazione convincente a Mantova ha fatto sì che i nostri tifosi, dopo averci sostenuto per 40 minuti, ci abbiano atteso fuori al termine della partita per festeggiare assieme. Sono convinto che anche domenica ci sarà una grande spinta da parte loro, che sarà determinante per provare a fare di nuovo risultato contro un avversario molto quotato”. Per Ravenna, suona la carica Marco Venuto: “Con tanti impegni così ravvicinati non abbiamo avuto modo di provare troppe cose, ma il merito di questa squadra è saper mettere in campo le indicazioni del coach. Dobbiamo ripartire dagli ultimi due quarti della gara di Piacenza, dove è uscito tutto il nostro carattere”. 
Scontro diretto al vertice tra le due capoliste: la favorita Verona e la sorpresa San Severo: “Conosciamo le difficoltà che ci aspettano in questa trasferta e conosciamo le situazioni in essere ancora da definirsi per quanto riguarda il nostro roster - le parole di coach Dalmonte -Per giocare la migliore partita all’interno delle nostre possibilità attuali e per costruire la trasferta con la massima fiducia è necessario un grande senso di responsabilità e dedizione al nostro sistema". Smorza la pressione il coach dei padroni di casa, Damiano Cagnazzo: “È superfluo presentare l’avversario; sappiamo bene che Verona è una delle squadre più forti di entrambi i gironi ed i nomi del roster e le ambizioni societarie lo testimoniano. Anche i ‘giganti’, però, hanno i propri punti deboli e lo dimostra la sconfitta contro Orzinuovi. Al di là dei tatticismi studiati in allenamento e da adottare in partita, ai ragazzi non ho voluto più dire nulla. Sfide come queste, per svariate motivazioni, si presentano da sole e sono sicuro che faremo una prestazione importante a prescindere dal risultato”.


Calendario:
Domenica 3 novembre, ore 12.00
UCC Assigeco-Agribertocchi Orzinuovi
Domenica 3 novembre, ore 18.00
Unieuro-Feli Pharma Ferrara
Sapori Veri-Pompea Mantova
Allianz Pazienza Cestistica-Tezenis Verona
Le Naturelle Imola Basket-OraSì Ravenna
Urania Milano-XL Extralight Montegranaro
Domenica 3 novembre, ore 19.00
Apu Old Wild West-Sporting Club Juvecaserta