La rivincita di Treviso: Logan MVP, Fortitudo ko. In B è bis per Omegna

Come è andato il weekend della Coppa Italia di A2 e B.
04.03.2019 11:34 di Ennio Terrasi Borghesan Twitter:    Vedi letture
La rivincita di Treviso: Logan MVP, Fortitudo ko. In B è bis per Omegna

Una dolce rivincita, col neo-arrivato grande protagonista. È il finale della Coppa Italia di Serie A2, che ha visto la vittoria della De’ Longhi Treviso di Max Menetti, capace di imporsi in finale sulla favorita Fortitudo Bologna per 84-75. Vittoria meritata per i trevigiani, che hanno preso il controllo delle operazioni sul finale di primo tempo (toccando il +16) e resistendo alla rimonta nel finale dei felsinei, che non riescono mai ad andare oltre il -3 nonostante uno splendido Hasbrouck da 28 punti. Oltre all’MVP David Logan (19 e 8 falli subiti), decisive le prove di Burnett (16) e Tessitori (15).

Dopo che entrambe avevano dominato i rispettivi quarti di finale (Treviso +22 su Latina, Bologna +25 su Biella) e lo scampato pericolo in semifinale (in cui Bologna si è imposta 89-80 su Roma dopo che era finita a -13, mentre Treviso ha domato Bergamo rischiano la rimonta finale degli orobici) le due protagoniste annunciate del girone Est hanno dato vita a una grande finale, in cui i trevigiani hanno riscattato le sconfitte in stagione regolare. Per Treviso adesso l’obiettivo è quello di sfatare la scaramanzia: delle precedenti cinque vincitrici della Coppa, soltanto una (la Virtus Bologna nel 2016) ha poi conquistato la promozione in Serie A.

In Serie B è bis per Omegna, che replica il successo dello scorso anno battendo Cesena in finale per 81-72, dopo una partita controllata per larghi tratti. Ad Alessandro Grande il premio di MVP. Si è giocato anche il recupero nel girone Ovest di A2 tra Rieti e Legnano, con una sorprendente vittoria in trasferta dei lombardi (82-77, Thomas e Raffa 19). I reatini mancano quindi l’aggancio in vetta alla classifica alla Virtus Roma, e la classifica resta molto corta in vetta: nello spazio di 6 punti ci sono Roma 32, Rieti e Capo d’Orlando 30, Treviglio e Bergamo 28, Agrigento e Latina 26.