Mercato in A2: Udine pigliatutto, ma occhio alle romane e alle novità

Aggiornamenti dal mercato del campionato cadetto.
10.07.2018 21:12 di Ennio Terrasi Borghesan Twitter:   articolo letto 312 volte
Hasbrouck in maglia Virtus BO
Hasbrouck in maglia Virtus BO

Potrebbe ancora parlare friulano il prossimo campionato di Serie A2: la grande protagonista del mercato cadetto, fin qui, è indubbiamente la GSA Udine, che sostituito in panchina l’ex Milano Lino Lardo con il ritorno di Demis Cavina (già in città nella stagione 2009/10) ha condotto sino ad ora un mercato indubbiamente ambizioso che candida i bianconeri a una delle tre promozioni messe in palio nella prossima stagione.

I due americani saranno l’ex Montegranaro Marshawn Powell e la novità Trevis Simpson, nell’ultima stagione in Ungheria con l’Alba Fehervar, mentre le novità italiane sono rappresentate da Riccardo Cortese, miglior italiano dell’ultima stagione con la maglia di Ferrara, dall’esperto Marco Spanghero (in uscita da Tortona, vincitore di tre campionati con le maglie di Trieste e Trento) e dal giovane Lorenzo Penna.

Sempre in quello che dovrebbe essere il girone Est (si attenda la ratifica, con conseguente diramazione dei calendari, della FIP) è ultimamente molto attiva Forlì, che dopo la firma del giovane Oxilia e dell’esperto Jacopo Giachetti, ha convinto a tornare in A2 l’ex Virtus Bologna Kenny Lawson. Non sta a guardare la Fortitudo Bologna, che potrà schierare l’ex Virtus e Cantù Kenny Hasbrouck, mentre sono molto attive anche due neopromosse: Cento ha fatto il colpo con l’ex Scafati, Capo d’Orlando e Trapani Keddric Mays e il giocatore in uscita da Roseto Yankiel Moreno, mentre i due americani della Bakery Piacenza (impegnata il prossimo anno nel derby cittadino con l’Assigeco) saranno Michael Fraser, esperto lungo (classe 1984) ex Rosa Radom, e la vecchia conoscenza del nostro campionato Marques Green.

Il girone Ovest non sta certo a guardare, e tra le protagoniste ci sono anche le due romane: la Virtus, che anche l’anno prossimo sarà allenata da Piero Bucchi e che giocherà al PalaLottomatica per le prossime tre stagioni, ha mantenuto la presa su Aristide Landi e si è segnalata per i colpi Saccaggi, Amar Alibegovic ma soprattutto Nic Moore, da Brindisi; l’Eurobasket, invece, alla Fiera di Roma porterà Fabio Corbani in panchina e Damian Hollis in campo, con anche i nuovi arrivi di Fall (da Brescia) e Alessandro Amici. È il rookie da New Mexico Antimo Jackson, invece, il primo americano della battagliera neopromossa laziale Cassino.

La finalista Casale Monferrato ripartirà dal rinnovo biennale di Niccolò Martinoni e da due nuovi americani: Kruize Pinkins e Brad Tinsley, mentre hanno salutato l’infortunato Tomassini e l’esperto Brett Blizzard (approdato a Tortona, che ha ingaggiato anche Ganeto e l’ex capitano della Virtus Bologna Ndoja). Se procede a rilento il mercato di Capo d’Orlando, fatta eccezione per l’arrivo in panchina di Marco Sodini (ma, secondo quanto riportato da Spicchi d’Arancia, nelle prossime ore potrebbero arrivare gli annunci di Simone Bellan e Davide Bruttini), non stanno a guardare le altre due siciliane. Trapani, con Daniele Parente in panchina, potrà contare sull’ex Turow Cameron Ayers e sull’ex Legnano Pullazi, mentre Agrigento ha già completato il duo straniero: al confermato Jalen Cannon sarà abbinato il rookie, in uscita da Princeton, Amir Bell.