L'Efes passa all'OAKA, il Real a Belgrado; Ok Zenit e Bayern

I risultati di Eurolega: successi importanti su campi "difficili", ottime diverse a Villeurbanne, il Monaco vince nel finale
13.11.2020 22:06 di Paolo Terrasi Twitter:    Vedi letture
L'Efes passa all'OAKA, il Real a Belgrado; Ok Zenit e Bayern

Stella Rossa Belgrado - Real Madrid 67-73
Battaglia vera a Belgrado, con il Real che ha ottenuto il terzo successo consecutivo alla fine di una partita combattuta fino alla fine. . Il Real ha alzato il record a 4-4 negando lo stesso privilegio allo Zvezda, sceso a 3-5. Trey Thompkins ha condotto il Real con 14 punti mentre Anthony Randolph ha seguito con 13 per i vincitori. Jordan Loyd brilla con 22 punti e Corey Walden con 16 per la stella rossa, che si era portata fino a 13 punti avanti nel primo quarto e sul 42-36 all'intervallo. Con un 11-23 nel terzo quarto, il Real è andato in testa con un massimo vantaggio di 8 punti, sul 46-54, ma Zvezda lo ha ridotto ed è tornato avanti 65-64 a 4 minuti dalla fine. Thompkins ha segnato 2 triple per risolvere la questione a favore degli ospiti, mentre i padroni di casa sono stati quasi 4 minuti senza segnare.

Panathinaikos Atene - Anadolu Efes Istanbul 77-80
Una straordinaria prestazione di Vasilije Micic ha regalato all'Anadolu Efes Istanbul una vittoria in rimonta sul Panathinaikos in uno scontro altamente competitivo. Il Panathinaikos ha condotto per quasi tutto il primo tempo, proteggendo una serie di piccoli vantaggi con difesa decisa e rimbalzi. Ma Micic ha ispirato la svolta dell'Efes nel secondo tempo, segnando 12 punti in 6 minuti dopo l'intervallo per dare alla sua squadra un vantaggio che è salito in doppia cifra e non è mai stato colmat. Micic ha chiuso con 33 punti, di cui 17 nel terzo quarto, e Krunoslav Simon (12 punti) è stato l'unico altro giocatore dell'Efes ad andare in doppia cifra. Il neo Ateniese, ex Olimpia, Shelvin Mack ha guidato il Panathinaikos con 18 punti, mentre Georgios Papagiannis ha segnato 16 punti con 7 su 8 al tiro. Ioannis Papapetrou ha segnato 12 punti e Aaron White ne ha aggiunti 11. L'Efes migliora a 4-3, mentre il Panathinaikos scende a 2-4.

ASVEL Villeurbanne - Zenit San Pietroburgo 55-66
Show "delle difese" in quel di Villeurbanne, con una gara a bassissimo punteggio prima dell'ultimo quarto, piena di errori, e vinta dallo Zenit solo nel finale. Con la gara in equilibrio fino a cinque minuti dalla fine, con i padroni di casa sul meno tre, i russi hanno fatto qualcosa di nuovo nella gara, ossia segnare con continuità, mentre i francesi sono rimasti coerenti con il loro piano partita non trovando punti nel finale, con soltanto un libero di Fall come punto segnato nella seconda metà della frazione finale. Il miglior marcatore dei padroni di casa è Kahudi con 14 punti, stesso bottino di Will Thomas; l'Asvel incassa la quinta sconfitta stagionale, mentre lo Zenit trova il terzo successo in quattro incontri. 

Bayern Monaco - Valencia Basket 90-79
Arriva dalla Germania l'unico successo casalingo di serata: sesto successo nelle ultime sette per il Bayern, che piega il Valencia con un quarto quarto d'autore. I Bavaresi brillano nel finale, quando confezionano il 14-3 di parziale che decide la partita in 3 minuti, dopo l'equilibrio totale dei restanti 37. I tedeschi sono guidati dal trio Lucic-Zipser-Johnson, autori rispettivamente di 22,20 e 17 punti, mentre solo scampoli di gara senza incidere per gli italiani Grant e Flaccadori. Agli iberici non bastano i 18 di Prepelic