OKC strapazza i Lakers, crisi nera Memphis, ok Toronto, Boston e Phila

I risultati della notte NBA: la difesa dei Thunder domina i gialloviola, quarto KO consecutivo per i Grizzlies, ad est vincono le big
06.08.2020 10:30 di Paolo Terrasi Twitter:    Vedi letture
OKC strapazza i Lakers, crisi nera Memphis, ok Toronto, Boston e Phila

LOS ANGELES LAKERS-OKLAHOMA CITY THUNDER 86-105
La difesa dei Thunder regala il primo successo stagionale contro i Lakers, costringendo i gialloviola al minimo stagionale in attacco, figlio del 5/37 da 3 punti). In attacco, ci pensano Chris Paul (21 punti, 7 rimbalzi e 6 assist) e Danilo Gallinari (19 punti, 7 rimbalzi) a guidare OKC, dalle difficoltà dei Lakers si salva solo LeBron James (in doppia doppia con 19 punti e 11 rimbalzi) ma non Anthony Davis, che confeziona la sua seconda peggior partita da quando è in gialloviola (9 punti, 3/11 al tiro).

UTAH JAZZ-MEMPHIS GRIZZLIES 124-115
Continua il periodaccio di Memphis, che non concretizza il buon inizio, subisce un parziale di 22-1 da parte dei Jazz, e perde per la quarta volta consecutiva. Per i Jazz, 25 punti di Joe Ingles (decisivo con 6 triple a segno di cui due nell’ultimo quarto) e 23 di Donovan Mitchell, mentre per i Grizzlies non bastano quattro giocatori sopra quota 20: il vantaggio sulle dirette inseguitrici per l'ottavo posto è sempre più esiguo. 

WASHINGTON WIZARDS-PHILADELPHIA 76ERS 98-107
Phila fatica più del previsto contro i capitolini, anche a causa del forfait a partita in corso di Ben Simmons (niente di grave, pare). Alla fine ce la fanno grazie soprattutto alle giocate nel finale di Joel Embiid, che firma 30 punti con 11 rimbalzi, seguito dai 17 di Tobias Harris. Per i combattivi Wizards ci sono i soliti 19 punti di Thomas Bryant (anche 10 rimbalzi per lui), stesso contributo da Jerome Robinson in uscita dalla panchina, ma Washington è sempre più lontana dall'ottavo posto. 

SAN ANTONIO SPURS-DENVER NUGGETS 126-132
Secondo KO di fila per i neroargento, che non approfittano nuovamente dei passi falsi di Memphis. Per i Nuggets il protagonista è sempre Porter Jr: in assenza di Murray ed Harris, sono Jokic ed il rookie a tenere in piedi Denver, con il serbo che segna 25 punti e distribuisce 11 assist, mentre la matricola continua il suo momento magico con 30 punti e 15 rimbalzi con 5/9 dalla lunga distanza.

ORLANDO MAGIC-TORONTO RAPTORS 99-109
Momento magico anche per i campioni in carica, imbattuti nella bolla:  contro i Magic mettono le cose in chiaro fin dal primo quarto, costringendoli a 5/20 al tiro (con 0/9 da tre punti) e 11 punti soltanto. All’intervallo lungo il vantaggio è di 20 punti (55-35) e da lì in poi Kyle Lowry (vicino alla tripla doppia, con 8 punti, 10 assist e 9 rimbalzi) e compagni gestiscono senza troppi problemi. 

BOSTON CELTICS-BROOKLYN NETS 149-115
Non riesce il bis ai Nets, stremati dopo la vittoria contro i Bucks: dominio più che totale dei Celtics, Boston manda 7 giocatori in doppia cifra, e il top scorer è Jaylen Brown a quota 21 (con 5 triple a segno) ma ci sono anche i 19 di Jayson Tatum e i 18 in 19 minuti con 7/7 al tiro di Robert Williams III che segna così il suo massimo in carriera.