Vince a fatica Brindisi, blitz esterni per Cremona, Sassari e Venezia

Si è conclusa un'altra giornata di Serie A: vince tra le mura amiche solo Brindisi, si impongono in trasferta Cremona, Sassari e Venezia.
03.01.2021 22:38 di Alessandro Nobile   Vedi letture
© foto di Twitter
Vince a fatica Brindisi, blitz esterni per Cremona, Sassari e Venezia

Nella giornata di oggi la Dinamo Sassari ha aperto le danze sul campo di Reggio Emilia, vincendo con il punteggio finale di 78-85 dopo un supplementare. La squadra di Antimo Martino ha dominato la scena nel primo tempo, riuscendo a neutralizzare l'attacco degli ospiti. Nel secondo tempo, però, la Dinamo Sassari ha alzato i giri del motore e si è messa del tutto in partita, cercando di mettere in difficoltà gli emiliani. Nel finale di gara la squadra di casa si trovava sul -3 ed è riuscita a rientrare nuovamente portando gli avversari all'overtime. Nei 5' aggiuntivi, però, i sardi hanno messo in campo maggiore energia e questo ha fatto la differenza nel risultato finale.
Reggio Emilia: Baldi Rossi 19, Taylor 18, Kyzlink 14, Bostic 13
Dinamo Sassari: Bilan 22, Burnell e Bendzius 15, Spissu 12

Al Palaverde di Treviso il derby veneto ha visto due squadre con il coltello tra i denti, che hanno cercato la vittoria fino alla sirena finale. La Reyer Venezia, però, è riuscita a portare casa la gara contro la De' Longhi Treviso, con il punteggio di 86-88. Nella prima parte di gara le due squadre si sono spartite i primi due parziali, nel primo c'è stato il dominio dei ragazzi di Walter De Raffaele mentre, poi, nel secondo i padroni di casa hanno registrato la fase offensiva e si sono portati sul +1 prima dell'intervallo. Nel terzo quarto la Reyer è rientrata malamente in campo e Treviso ne ha approfittato portandosi sul +7 e con la gara in mano prima dell'ultimo parziale. Nei 10' conclusivi però si è sciolta la De' Longhi, come neve al sole, e con un parziale di 24-15 gli ospiti hanno ripreso la sfida vincendola. 
Treviso: Mekowulu 18, Sokolowski 15, Russell 13, Logan 10
Reyer Venezia: Tonut 27, Watt 15, Daye 11, Vidmar 9

Vittoria casalinga, anche, per l'Happy Casa Brindisi che ha sofferto più del previsto contro la Dolomiti Energia Trento, vincendo solo nel finale col parziale di 74-73. Nel primo quarto la partita è stata equilibrata, con i padroni di casa che si sono messi a condurre ma soltanto per 19-16, non riuscendo a scappare nel punteggio grazie alla difesa di Trento. Nel secondo quarto, poi, i ragazzi di Nicola Brienza sono riusciti a mettere la quinta, con un parziale di 28-16, portandosi sul +9 prima dell'intervallo di metà gara. Nel terzo quarto la squadra di Frank Vitucci ha diminuito lo svantaggio, col parziale di 15-13, ma ha faticato ancora nella fase offensiva. Situazione cambiata radicalmente, invece, nel quarto conclusivo, dopo Brindisi con un parziale di 24-16 è riuscita a riprendere in mano le sorti della gara, portandosi in vantaggio e trovando una vittoria più complicata del previsto.
Brindisi: Harrison 18, Gaspardo 15, Thompson 13, Willis 9
Trento: Morgan 19, Browne 18, Sanders 12, Maye 8

Vittoria esterna, a sorpresa, per la Vanoli Cremona che ha avuto la meglio nei confronti della Germani Brescia, con il punteggio di 85-89. Nel primo quarto la partita era stata messa sui binari giusti da Brescia, con il parziale di 33-21, che sembrava avere la situazione in mano. Nel secondo quarto la situazione si è equilibrata, con gli ospiti che hanno recuperato due punti di svantaggio prima dell'intervallo lungo. Nel terzo quarto la situazione è rimasta la stessa, con la squadra lombarda che ha portato nove lunghezze di vantaggio al quarto decisivo. Nei 10' finali, però, con un parziale clamoroso di 27-14 la Vanoli Cremona ha cambiato le sorti della sfida, ottenendo una vittoria che sembrava utopia dopo il primo quarto di stampo bresciano.
Brescia: Ristic 23, Chery 15, Crawford e Kalinoski 12
Cremona: Hommes 20, Cournooh 19, Williams 17, Lee 8