Venezia blinda Daye e ci prova per Fotu, Trieste sonda varie piste

Continuano le voci di mercato di basket a livello italiano, ed europeo, con tante squadre che si stanno muovendo per la prossima stagione.
02.06.2020 17:15 di Alessandro Nobile   Vedi letture
Venezia blinda Daye e ci prova per Fotu, Trieste sonda varie piste

Una delle squadre che sta lavorando in ambito italiano è, senza dubbio, la Reyer Venezia che dopo questa mezza stagione con molti alti e bassi vorrebbe, nella prossima, tornare ad alzare il livello. Secondo quanto riporta Superbasket, il presidente Federico Casarin vorrebbe blindare Austin Daye che nei giorni scorsi stava pensando a un trasferimento in NBA, la proposta biennale dei lagunari potrebbero farlo vacillare. In entrata, invece, la squadra di Walter De Raffaele, sempre secondo Superbasket, sarebbe in chiusura per l'arrivo di Isaac Fotu. L'ala forte di nazionalità neozelandese nella giornata di ieri con un post su Instagram aveva salutano i tifosi della De' Longhi Treviso.

Un'altra squadra che vuole provare a dare una svolta nella prossima stagione è l'Allianz Trieste, fino a qualche tempo fa in difficoltà ma ora pronta a riprendersi per il futuro. Sono tanti i nomi che stanno circolando attorno alla compagine friulana, alcuni alla portata e altri che difficilmente arriveranno alla corte di Eugenio Dalmasson per questioni legate al budget. - Si legge su Superbasket - Per quanto riguarda il ruolo di playmaker i nomi che circolano sono quelli di Sabatini, diretto però alla Fortitudo Bologna, Ruzzier di Cremona, D'Ercole di Pistoia, Baldasso della Virtus Roma e Zanelli di BrindisiSugli esterni potrebbero interessare David Cournooh e Fabio Mian, rispettivamente della Virtus Bologna e di Trento. Un altro nome che poteva fare al caso di Trieste è l'ex Treviglio Andrea Pecchia che nell'ultima stagione ha fatto vedere ottime cose a Cantù ma potrebbe rimanere in Lombardia a meno di offerte irrinunciabili. Tra i lunghi, invece, potrebbe arrivare Andrea Zanotti che è uscito da Pesaro e i due che potrebbero lasciare l'Olimpia Milano, Paul Biligha e Christian Burns. Difficile, invece, per la disponibilità economica un possibile tentativo per Amedeo Tessitori, di Treviso.