Venezia rinnova Stone e saluta quattro giocatori, La Torre resta a Cantù

Continuano le voci di mercato, soprattutto per quanto riguarda il basket italiano, con le squadra che stanno cercando di rinforzarsi.
16.06.2020 19:11 di Alessandro Nobile   Vedi letture
Venezia rinnova Stone e saluta quattro giocatori, La Torre resta a Cantù

Giornata di mercato, nelle conferme e in uscita, quella della Reyer Venezia di coach Walter De Raffaele. La squadra lagunare, infatti, tramite i propri canali ufficiali ha comunicato il rinnovo contrattuale di Julyan Stone, che si prepara per la quinta stagione con la maglia dei veneti. Nella sua avventura in maglia Reyer, Stone ha messo a referto 166 partite ufficiali conquistando due scudetti e una Coppa Italia. Sempre oggi, poi, la squadra orogranata ha fatto sapere che quattro elementi non faranno parte del roster a disposizione di De Raffaele per la prossima stagione: Ariel Filloy, Andrew Goudelock, Francesco Pellegrino e Ike Udanoh.

Un'altra conferma giornaliera, invece, riguarda la conferma di Andrea La Torre a Cantù, anche per quanto riguarda la prossima stagione. Il lungo, classe 1997, della Cinelandia è, ormai, un punto fermo dei lombardi e la società lo ha voluto confermare con il comunicato fatto circolare sui canali ufficiali. Cesare Pancotto, coach di Cantù, ha così commentato: "Sono ovviamente soddisfatto di poter contare su Andrea anche per il prossimo campionato. Sono certo che grazie alla sua versatilità e alla capacità di ricoprire più ruoli potrà essere molto utile alla squadra". Queste le partite, invece, di Andrea La Torre: "Sono entusiasta di rimanere a Cantù per il terzo anno consecutivo, non vedo l’ora di iniziare e sono impaziente di ritrovare i tifosi canturini. L’idea di tornare sul campo e di conoscere nuovi compagni di squadra mi elettrizza".

Secondo le indiscrezioni raccolte da Sportando sarebbe vicino il prolungamento del contratto di Giordano Bortolani con l'Olimpia Milano, squadra dove ha fatto il percorso delle giovanili. Il nuovo accordo dovrebbe essere pluriennale, con il giocatore che sarà poi girato in prestito per trovare minutaggio, con la Germani Brescia in pole. Nella scorsa stagione ha fatto vedere ottime cose con la maglia di Biella, in Serie A2, tanto da attirare su di sè gli occhi degli addetti ai lavori.