Durant non tornerà per questa stagione. E John Wall?

L'All Star dei Nets ribadisce che ad Orlando non ci sarà, mentre il play di Washington, nonostante le smentite, potrebbe esserci a sorpresa
06.06.2020 19:14 di Paolo Terrasi Twitter:    Vedi letture
Durant non tornerà per questa stagione. E John Wall?

Nonostante l'avesse già detto, si rincorrevano voci su un possibile ritorno di Kevin Durant in campo, ad Orlando. Voci che lo stesso Durant ha fugato chiaramente in una lunga intervista a Marc Spears: “La mia stagione è finita [senza essere in realtà mai cominciata, ndr]. Non ho intenzione di giocare. L’abbiamo deciso immediatamente la scorsa estate, quando ho subìto l’infortunio. Penso che per me sia meglio aspettare, non penso di essere pronto per giocare già il prossimo mese con l’intensità necessaria nelle sfide di playoff. Aspettare mi dà più tempo e mi permette di essere più pronto per la prossima stagione e per il resto della mia carriera. È come se avessi dovuto cancellare tutto il resto e riconcentrarmi soltanto su me stesso, per capire come volevo affrontare questo infortunio. Per la prima volta al centro della riabilitazione ci sono stato soltanto io: ho sentito che era meglio non far parte della squadra ma prendermi il tempo necessario per concentrarmi ogni giorno solo su me stesso. In passato mi sono caricato di pressioni addizionali per tornare a giocare il prima possibile. Vedevo i miei compagni divertirsi in campo e volevo esserci anch’io. Questa volta sono stato più paziente, soprattutto mentalmente, pensando a cosa fosse meglio nel lungo periodo

Discorso simile per John Wall: Il play dei Wizards (che ha smentito le chances di Washington di ottenere l'ex Thunder: "Sapendo quello che sapevamo, e prevedendo la sua scelta futura, eravamo consapevoli di non avere una chance di averlo in squadra") ha più volte ribadito che nonostante sia al meglio, non tornerà in questa stagione. Tuttavia, secondo Ian Begley di SNY, alcune squadre ad Est si stanno preparando dando per plausibile un ritorno in campo del numero 2, fuori per infortunio dal dicembre 2018.