Il caso Bogdanovic complica la situazione dei Bucks: le ultime

Saltata la trattativa tra il serbo e Milwaukee: la lega apre una investigazione, mentre per i Bucks rischiano di esserci conseguenze ben più "gravi"
20.11.2020 18:09 di Paolo Terrasi Twitter:    Vedi letture
Il caso Bogdanovic complica la situazione dei Bucks: le ultime

In NBA, la prassi prevede che le differenze tra ufficiosità di uno scambio (la notizia che viene rilanciata dai giornalisti, solitamente uno tra Shams Charania o Adrian Wojnarovski) ed ufficialità (i comunicati di rito delle franchigie) siano pressoché inesistenti: quando una trattativa viene comunicata su Twitter da un giornalista importante, è di fatto conclusa. Il caso Bogdan Bogdanovic, tuttavia, è una rarissima eccezione, con la trattativa che è saltata dopo che ne era stata data la notizia. 

Il perché, pare, risieda nel parere del giocatore serbo: l'ex Fener è infatti in scadenza contrattuale, ed avrebbe potuto raggiungere i Milwaukee Bucks soltanto via sign and trade. I Bucks avevano già raggiunto l'accordo con i Kings (Donte DiVincenzo, Ersan Ilyasova, e Dj Wilson), ma non con il giocatore stesso, che avrebbe dovuto accettare un contratto triennale tra i 14 ed i 18 milioni annuali. Bogdanovic, forse conscio di avere offerte più allettanti sul tavolo, ha deciso di rifiutare i Bucks, aprendo quindi il caso di mercato, che potrebbe avere conseguenze nefaste per la squadra del Wisconsin. 

I Bucks, infatti (che hanno comunque tagliato Ilyasova, rendendo non più possibile la trade alle condizioni precedenti, anche in caso di cambio di idea dell'esterno serbo), rischiano di pagare multe salate dalla NBA, in virtù delle violazioni palesi delle regole contro il tampering, ossia le cosiddette trattative con giocatori altrui. Sebbene sia un segreto di pulcinella che nella lega tutti parlino con tutti, è necessario farlo in modo poco "appariscente": trovare un accordo con un giocatore in scadenza ben prima dell'apertura del mercato è una palese violazione; sebbene ciò accada regolarmente, farlo in modo così palese, con tanto di notizia data da Wojnarovski e Charania, è troppo. Ma le conseguenze peggiori potrebbero arrivare dall'interno: cosa penserà di questa figuraccia Giannis Antetokounmpo? Il greco sembrava più propenso a firmare il rinnovo in virtù dell'acquisizione del serbo, ma con lo scenario stravolto, tutto potrebbe cambiare.