Silver ai giocatori: "non decideremo entro Maggio: per tornare in campo..."

Il commissioner della lega, in occasione del ritorno agli allenamenti, ha, chiarito i presupposti per il ritorno in campo
09.05.2020 18:56 di Paolo Terrasi Twitter:    Vedi letture
Silver ai giocatori: "non decideremo entro Maggio: per tornare in campo..."

Con la riapertura di alcuni campi di allenamento, il commissioner Adam Silver ha voluto organizzare una conference call con l’associazione giocatori rappresentata da Michele Roberts e Chris Paul, oltre a diversi altri protagonisti della lega. 

Questi i punti chiave enunciati da Silver: 

Tamponi:  La base per poter tornare a giocare è che ci siano abbastanza tamponi a disposizione nel paese per poter testare frequentemente giocatori e staff, ma senza toglierli a persone che ne hanno più bisogno. L'obiettivo è di quindicimila tamponi.

Nuove positività:  Non è plausibile fermare tutto ad ogni nuova positività (definite "inevitabili"): il giocatore quindi deve essere isolato e trattato individualmente, mentre il resto della squadra e chi è entrato in contatto con lui viene testato.

Confermate le ipotesi Disney world e Las Vegas, non è previsto un accorciamento dei playoff, mentre potrebbe essere istituito un mini torneo per decretare la griglia definitiva della post-season. A prescindere dalla data di ritorno, ci saranno tre settimane di training camp, e la stagione 2020-21 inizierà a Dicembre, sia che si concluda questa oppure no.

La Lega si prepara al colpo più duro: arene chiuse per quasi un anno, con conseguente perdita dei ricavi. Il 40% delle entrate della NBA proviene dai palazzetti: sarà inevitabile una revisione del Salary Cap in queste circostanze. In ogni caso, la lega si sta inevitabilmente preparando a convivere con il virus: “Fino a quando non c’è un vaccino o una cura che impedisca la morte delle persone, dobbiamo fare i conti con questa situazione tutti assieme. La questione fondamentale è quanto rischio siamo disposti a prenderci. Potrebbe essere la più grande sfida delle nostre vite