Milano domina per due quarti e mezzo, poi resiste a Venezia: è finale

L’Olimpia domina nei primi 25’, poi esce la Reyer ma è finale di Supercoppa alla Segafredo Arena: Delaney MVP, bene Hines.
18.09.2020 20:10 di Ennio Terrasi Borghesan Twitter:    Vedi letture
Milano domina per due quarti e mezzo, poi resiste a Venezia: è finale

È stata partita vera, vibrante e combattuta nel finale. L’Olimpia Milano centra la sua settima finale di Supercoppa italiana, imponendosi 76-67 sulla vincitrice della Coppa Italia 2020 -la Reyer Venezia- in una rivincita della semifinale persa a Pesaro a febbraio. Alla rinnovata Segafredo Arena è stata partita vera, dominata dai biancorossi per 25’ (50-29 a metà terzo quarto) e riaperta con merito dalla squadra di De Raffaele, guidata da un Watt ispirato e da un De Nicolao uscito alla distanza (19 e 6 rimbalzi l’americano, 11 e 8 assist l’azzurro).

L’MVP biancorosso è indubbiamente Malcom Delaney: l’ex Barcellona firma 19 punti, cui aggiunge 6 assist, 4 recuperi e 10 falli subiti per un ottimo 32 di valutazione; 15 per Kevin Punter (ma con 4/14 dal campo) e 12 (10 nel primo tempo) per Kyle Hines, con Messina che ha ruotato a 10 (solo 28” nel terzo quarto per Moretti, non entrato Biligha) lasciando fuori per turnover LeDay, Shields e Roll.

Le parole a caldo, post partita, del coach biancorosso: “Non è mai facile battere Venezia, non a caso hanno vinto due scudetti nelle ultime tre stagioni. Abbiamo fatto un bellissimo primo tempo, ci è venuto un braccio un po’ troppo corto ma in difesa abbiamo tenuto duro. Le partite a eliminazione diretta non sono facili, ma siamo contenti di giocare la finale”. Il commento a Eurosport anche di Malcom Delaney: “Dobbiamo riposarci bene e prepararci per domenica. Dobbiamo giocare un terzo quarto migliore e reggere meglio per tutti i 40’ domenica”.