big match al Banco di Sardegna Sassari, sconfitta l'Umana Reyer Venezia

27.02.2021 21:11 di Paolo Terrasi Twitter:    Vedi letture
big match al Banco di Sardegna Sassari, sconfitta l'Umana Reyer Venezia

Il big match della 20a giornata di Serie A UnipolSai se lo aggiudica il Banco di Sardegna Sassari (nella foto Kruslin) che batte l’Umana Reyer Venezia. I ragazzi di coach Pozzecco sono dunque secondi in classifica staccando di due punti la squadra lagunare in maglia oro granata.

Sassari parte con Spissu, Gentile, Burnell, Bendzius e Bilan a cui risponde Venezia con De Nicolao, Tonut, Bramos, Stone e Watt. Giù il gettone e arriva il canestro di Bendzius; dopo circa un minuto Bramos deve già abbandonare il campo per un problema fisico. Stone e Watt mandano in vantaggio i suoi, Sassari risponde ma poi Tonut mette 3 lunghezze di vantaggio per i suoi. Burnell e Bendzius con 4 punti ma poi ancora Tonut a punire con una tripla; Stone ne appoggia altri due e Bilan risponde con grande classe. Arriva anche il bersaglio grosso di Spissu per il -1. Sorpasso per i padroni di casa con Bendzius che non sbaglia dalla lunetta e poi ancora il numero 20 sardo ad aumentare il vantaggio. Happ da una parte ma arrivano i primi tre punti di Casarin, il primo quarto termina sul +4 in favore dei sardi.

Secondo quarto inaugurato da Clark ma Kruslin non ci sta e punisce la difesa con una bomba; arriva l’immediata conclusione a bersaglio da parte di Campogrande. Canestro di Happ ma gli oro granata sono a -1 grazie alla finalizzazione di Clark. Parziale Reyer che vede anche il primo canestro di Fotu nella partita, dopo molte giornate di assenza. Ancora Happ da dentro l’area e gli ospiti sono ancora a +3 grazie a Mazzola; Kruslin con un bel tiro dalla media distanza ma ancora Mazzola con il suo ottavo punto nella partita. Watt sigla il +6, massimo vantaggio della squadra di De Raffaele; dall’altra parte Bendzius in doppia cifra con altri due punti. Alla tripla di Tonut risponde Spissu che chiude il gioco da tre punti e Kruslin chiude il primo tempo sul 47-52 in favore degli ospiti.

Si torna in campo e arriva subito l’inchiodata al ferro di Burnell, Bilan con la specialità della casa e Sassari torna a -1. Tonut con il punto numero 17 a garantire il +4, Bilan con un’altra giocata delle sue e Burnell pareggia la partita con un bel appoggio alla tabella. Banco di Sardegna che passa in vantaggio ancora con l’ex Cantù; Umana a -2 grazie ad un canestro prezioso da parte di Watt a cui risponde Bilan con il suo quindicesimo punto. Watt ancora ma poi bersaglio dalla lunga distanza per Burnell, Happ realizza un 1/2 dalla lunetta ma Tonut con una bellissima penetrazione al ferro lima il -4 per i ragazzi di coach De Raffaele. Massimo vantaggio sardo con un canestro di potenza da parte di Gentile, dopo la mezzora di gioco è +6 in favore dei padroni di casa.

Ultimi dieci minuti di gara che vedono una tripla pazzesca di Kruslin dall’angolo ma Fotu risponde presente nel momento più difficile per la sua squadra. Clark con una bomba molto importante che regala il -2 alla formazione lagunare; i ragazzi di Pozzecco nuovamente a +4 e poi bellissimo taglio di Happ che dopo l’assist di Burnell segna indisturbato. Super schiacciata di Burnell che firma il +8 e poi i sardi sono con la doppia cifra di vantaggio grazie ad Happ. Campogrande non ci sta e mette a segno la tripla ma c’è il parziale sassarese con Bilan prima e Kruslin poi. De Nicolao con una tripla importante anche per la differenza canestri, a seguire punto numero 24 per Tonut e due liberi per Spissu. Termina il match in favore dei padroni di casa che ribaltano anche il passivo dell’andata, finisce 96-88.