Il 'lunch match' è della De'Longhi Treviso che nel finale batte il Banco di Sardegna Sassari

11.04.2021 13:20 di Paolo Terrasi Twitter:    Vedi letture
Il 'lunch match' è della De'Longhi Treviso che nel finale batte il Banco di Sardegna Sassari

Ancora una vittoria della De’Longhi Treviso (nella foto Russell) che al PalaVerde sconfigge il Banco di Sardegna Sassari. I ragazzi di coach Menetti grazie a questi due punti agganciano a quota 28 punti proprio Sassari al quinto posto in classifica della Serie A UnipolSai.

Inizia la partita con il palleggio, arresto e tiro di Russell ma dall’altra parte arrivano anche i primi due punti da parte di Bilan dopo i punti di Logan; Sokolowski si iscrive alla partita per il +5 di Treviso e sempre il numero 24 non sbaglia a cronometro fermo. Primo cesto anche per Spissu e il Banco di Sardegna è subito ad un possesso di svantaggio grazie a Bendzius, Mekowulu risponde dall’altra parte del campo ma Bendzius segna un super bersaglio completamente fuori equilibrio. Non smette di segnare Sokolowski ma Bilan di pura forza trova i due punti e con Bendzius Sassari adesso è a -1; sorpasso sardo con Katic ma arriva il pareggio immediato a quota 15 da parte di Logan. A Vildera risponde Kruslin con il primo centro della sua partita in penetrazione e dopo il gioco da tre punti sempre da parte del numero 6, il primo quarto finisce con gli ospiti in vantaggio con 3 lunghezze.

Secondo quarto che inizia con la tripla di un ottimo Kruslin sino a qui ma dall’altra parte Sokolowski segna e realizza anche il libero supplementare, sempre lui recupera palla e va a inchiodare il -1. Sorpasso De’Longhi con i liberi di Chillo ma arriva anche il primo bersaglio di Happ e nell’azione successiva Imbrò punisce la difesa dalla lunga distanza con la prima tripla di squadra; Sokolowski firma la doppia cifra di punti personale e la squadra veneta è a 6 lunghezze di vantaggio grazie ad Imbrò. Sesto punto di Mekowulu che poi segna anche per la doppia cifra di vantaggio dei ragazzi di coach Menetti; Bendzius con un 2/3 dalla lunetta e poi arriva un bel canestro di Burnell. Imbrò non perdona dall’arco dei 6,75 ma arriva la risposta di Burnell e Bilan finalizza l’importante gioco da tre punti. Dopo un’altra bomba di Imbrò le squadre vanno negli spogliatoi con Treviso in vantaggio su Sassari sul parziale di 51-38.

Si torna sul parquet con i due punti di Mekowulu ma poi Spissu trova il bersaglio dalla lunga distanza con i primi punti personali della partita; Russell trova due punti a cui risponde Bilan e c’è il settimo punto dell’ex Logan. Bendzius prova a rimettere la sua squadra in partita e ora le distanze tra le due squadre sono di 10 lunghezze con Bilan che deposita al ferro. Mekowulu trova la via della retina e in transizione ancora una volta Sokolowski inchioda ad una mano; risposta di Spissu ma ancora il numero 24 polacco non perdona dalla lunga distanza, Spissu risponde con la stessa moneta. Anche Kruslin si prende la tripla e la manda a bersaglio per il -9 che viene immediatamente cancellato dal solito Sokolowski; tre punti anche per Bendzius con la specialità della casa e alla mezzora è ancora la De’Longhi Treviso al comando della partita con 10 lunghezze di vantaggio su Sassari.

Ultimi dieci minuti con un bel cesto di tecnica per Happ e Gentile è infallibile dalla lunetta con due liberi; risponde Mekowulu ma arriva una conclusione dal perimetro di Treier che potrebbe riaprire completamente l’incontro. Gentile penetra e segna per il -3 e ancora Treier è un cecchino a cronometro fermo, punto numero 19 per Mekowulu e Kruslin trova i due punti del -1. C’è il sorpasso di Sassari con Gentile e anche Bilan a referto con un 2/2 dalla lunetta, grande inchiodata al ferro di Mekowulu ma il Banco è nuovamente sul +3 grazie a Bilan. Imbrò dalla lunga distanza ristabilisce la parità a quota 83 e Sokolowski non sbaglia per l’ennesima volta dall’arco; due punti per Lockett e Imbrò chiude la partita con la vittoria di Treviso sul punteggio finale di 89-85.