Impresa Varese: si ferma a 8 la striscia di vittorie di Sassari

I biancorossi di Bulleri agganciano momentaneamente Trento e Cantù con una grande prova di sostanza, bene Ruzzier e Douglas.
06.03.2021 21:00 di Ennio Terrasi Borghesan Twitter:    Vedi letture
Impresa Varese: si ferma a 8 la striscia di vittorie di Sassari

La Dinamo Banco di Sardegna si presenta a Masnago in emergenza, senza Bendzius rimasto a Sassari e con Kaspar Treier tra i dodici ma fermo precauzionalmente per un problema alla caviglia. I biancoblu arrivano alla sfida con una striscia aperta di otto vittorie, Varese cerca punti salvezza nell’anticipo della ventunesima giornata di regular season.

Bilan manda a segno i primi punti, allunga Gentile, Douglas dall’arco porta i suoi a -1, sull’8-5 firmato Burnell è timeout per coach Bulleri dopo 4’. Scola e Ruzzier tengono Varese a contatto, il Banco gioca la carta delle due torri e Happ va subito a referto, 11-14 al 7’. L’impatto dell’americano è decisivo per la prima fuga sassarese, 6 punti e 3 rimbalzi, Varese chiude la frazione con un mini parziale di 5-0, è 18-22.

Rotazioni e minuti sul parquet per Katic e Gandini, Varese macina punti con Scola che riporta i suoi a -2, Happ interrompe il parziale, partita in crescendo del lungo biancoblu già a quota 11, panchina avversaria costretta al timeout sul 20-29 dopo 13’. Reazione dei padroni di casa, grandina sul Banco, quattro triple (2 Douglas, Ruzzier e Strautins) scrivono il sorpasso, Burnell con un gioco da tre punti ci mette una pezza, la Dinamo perde le fila del gioco penalizzata anche dallo 0/5 dall’arco, l’inerzia è tutta di Varese. Il minuto di Poz non sortisce effetti, Douglas è cecchino (5/8 da 3), Gentile manda a segno la prima tripla sassarese della serata nell’ultimo minuto del primo tempo, al 20’ l’Openjobmetis conduce 41-39.

La terza frazione si apre in equilibrio, il Banco respira con la bomba di Kruslin che riporta i biancoblu a contatto. Fiammata di Spissu, la Dinamo rimette la testa avanti ma non riesce ad indirizzare il match, Varese è compatta e non trema, Morse e Ferrero scavano il solco a fine quarto, dopo 30’ è 62-56. La Dinamo fa 8-0 con le triple di Spissu e i punti di Miro Bilan, Varese dopo il timeout risponde con il contro parziale di 7-0 che ristabilisce il vantaggio dei padroni di casa sul 69-64 al 34’. Happ croce e delizia: sanguinoso 0/2 ai liberi e fallo su Egbunu, in un amen è -7. Pozzecco rimanda Spissu e Bilan sul parquet, il play sassarese prova a dare la scossa, i biancoblu rimontano fino al -3 ma le troppe palle perse e gli errori difensivi fanno volare l’attacco avversario, 78-70 al 37’. Katic interrompe il parziale della Openjobmetis, Varese conferma di avere più energie nel finale di gara, Ruzzier dalla lunetta fa +11, Beane e Douglas sigillano il risultato, si ferma la corsa della Dinamo Banco di Sardegna in LBA dopo otto vittorie consecutive, a Masnago finisce 89-74.