Roma piega la F, ok Varese e Sassari , Trieste e Bologna a valanga

Prima giornata di Serie A: dominio del fattore campo, con soltanto vittorie casalinghe ad eccezione della Dinamo, corsara a Pesaro
27.09.2020 20:25 di Paolo Terrasi Twitter:    Vedi letture
Roma piega la F, ok Varese e Sassari , Trieste e Bologna a valanga

Virtus Roma - Fortitudo Bologna 81-76
Debutto con vittoria per la Virtus, che dopo una Supercoppa decisamente poco incoraggiante si rialza in campionato ed ha la meglio su una Fortitudo troppo remissiva in difesa. Partita decisa nei quarti centrali, con i giallorossi che si prendono un vantaggio di 12 punti nel secondo quarto, prima di subire nel terzo il controparziale dei felsinei, che tuttavia non riescono a completare la rimonta. I capitolini vengono trascinati dagli americani: 24 punti per Dario Hunt, seguito dai 19 di Robinson, i 15 di Evans ed i 12 di Beane, unici romani in doppia cifra, mentre per la F i top scorer sono Withers e Fantinelli con 16 punti a testa. 

Openjobmetis Varese - Germani basket Brescia 94-89 dopo tempo supplementare
Passa all'Overtime Varese, che completa nella ripresa la rimonta ai danni della Leonessa, capace di portarsi sul +10 all'intervallo prima di dilapidare tutto il vantaggio nei 10 minuti successivi. Il quarto quarto è punto a punto, con Crawford che trova il pareggio e Scola che non trova il canestro della vittoria, ma  Varese completa il lavoro nel supplementare, dove Toney Douglas con due triple affossa la Germani. Doppia doppia per Luis Scola, con 23 punti ed 11 rimbalzi, ormai stabilmente oltre i 20 di media a Masnago, mentre per gli ospiti non bastano i 19 dell'ex Olimpia Crawford ed i 16 di TJ Cline

Allianz Trieste - Vanoli Cremona 102-77
Tutto facile per Trieste, che domina fin dal primo quarto Cremona. L'Allianz è già sul +10 dopo i primi 10 minuti, e continua ad allargare il divario sia nel secondo che nel terzo quarto, con la Vanoli che rende più leggero il passivo solo nel quarto quarto. I padroni di casa tirano con il 60% da 2, il 50% da 3, dominano a rimbalzo e trovano cinque giocatori in doppia cifra, guidati dai 24 di Myke Henry, mentre per la Vanoli si salva il solo Tj Williams, con 22 punti a referto. 

Carpegna Prosciutto Pesaro - Dinamo Sassari 85-95
Il secondo successo corsaro (dopo Milano) di giornata arriva da Pesaro, con la Dinamo che piega la Carpegna. La VL tiene testa alla Dinamo per 30 minuti, salvo soccombere nell'ultimo quarto, dove gli uomini del Poz piazzano il break decisivo. Bendzius guida i giganti con 23 punti, seguito dai 18 di Burnell, mentre per i padroni di casa non bastano un intero quintetto in doppia cifra. 

Virtus Segafredo Bologna - Acqua San Bernardo Cantù 84-65
Dominio totale delle Vu nere contro i brianzoli, ma coach Djordjevic teme per Teodosic, uscito per una forte botta alla caviglia. La gara, già decisa nel primo quarto, vede i felsinei dividersi le responsabilità offensive, con quasi tutti i giocatori attivi a referto a punti e che mettono insieme 24 assist di squadra, mentre per Cantù sugli scudi Smith e Kennedy con 13 punti a testa.