Serie A, i club in difficoltà: da Pistoia a Pesaro passando per Roma

In vita della prossima stagione ci sono alcuni club che nutrono dei dubbi sulla possibile iscrizione in Serie A, a causa del blocco della stagione in corso.
31.05.2020 17:10 di Alessandro Nobile   Vedi letture
Serie A, i club in difficoltà: da Pistoia a Pesaro passando per Roma

Il Coronavirus ha bloccato, come ormai è risaputo, tutti gli sport per più di due mesi e per quanto riguarda il basket italiano, ed europeo, non ci sarà una ripartenza per completare la stagione. Questa situazione, però, porta alcune squadre del nostro campionato a dover riflettere sul futuro, pensando addirittura di non riuscire a iscrivere il loro club in vista della prossima stagione. 

Secondo le ultime analisi degli addetti ai lavori, come si legge sull'edizione odierna della Gazzetta dello Sport, ben quattro squadre del nostro massimo campionato sarebbero in difficoltà, tra queste troviamo: VL Pesaro, OriOra Pistoia, Virtus Roma e Vanoli Cremona. Le prossime settimane potrebbero essere una chiave importante per tutte e quattro le piazze, dalle loro decisioni deriveranno anche nuovi ripescaggi dalla Serie A2, probabilmente.

Massimo Capecchi, presidente dell'OriOra Pistoia, ha parlato rassicurando i tifosi sulla presenza della pallacanestro in città nella prossima stagione ma lasciando il mistero sulla categoria"Quello che posso garantire è che l'anno prossimo a Pistoia la pallacanestro ci sarà. Quello che non posso, al momento, assicurare è se saremo in Serie A. Ma noi non molliamo"

Per quanto riguarda le altre tre squadre, invece, i dubbi derivano dalla stabilità societaria e dalla permanenza dei vari proprietari per il futuro. Claudio Toti, presidente della Virtus Roma, sta cercando da settimane un nuovo acquirente perché ha fatto sapere di voler lasciare lo scettro. Aldo Vanoli, presidente di Cremona, qualche anno fa voleva fare la stessa cosa ma poi ha fatto rifiorire la piazza, l'addio di Meo Sacchetti però mette paura ai tifosi in vista del futuro, come se ci fosse la volontà di ridimensionare l'ambiente. Per quanto riguarda Pesaro è tutto in divenire, la voglia di continuare pare ci sia ma le problematiche derivanti da questa stagione potrebbero complicare la situazione.