Vincono Virtus Bologna e Reggio Emilia, a Brescia il derby con Cantù

Sono andate in scena, questa sera, tre gare oltre all'Olimpia Milano valide per la fase a gironi della Eurosport Supercoppa 2020.
29.08.2020 22:48 di Alessandro Nobile   Vedi letture
Vincono Virtus Bologna e Reggio Emilia, a Brescia il derby con Cantù

Cremona-Virtus Bologna 66-87. Vittoria esterna per la Virtus Bologna di Sasha Djordjevic che ha avuto la meglio contro la nuova Vanoli Cremona di Paolo Galbiati, con il punteggio di 66-87. Nel primo quarto i padroni di casa erano partiti meglio e più sciolti e si son ritrovati avanti dopo 10 minuti con il punteggio di 22-17. Nel secondo quarto, però, è iniziata la partita delle V nere che hanno messo in campo il loro repertorio migliore, con un parziale di 21-10 hanno ribaltato il risultato e dopo 20' il punteggio era di 32-38 in favore dei bolognesi. Il terzo quarto è stato in equilibrio con Cremona che ha cercato di accorciare ma con la testa nella partita, evitando che la Virtus riuscisse a chiudere definitivamente la partita. Dopo 30', quindi, il risultato era di 56-62 per la squadra di Djordjevic. Nell'ultimo quarto, però, è uscita la squadra che è stata preparata meglio a questo inizio di stagione, la Virtus Bologna, che con un parziale di 25-10 ha dilagato, chiudendo avanti 66-87. Ottima prova, nel complesso, per i padroni di casa di Cremona dopo le tante difficoltà di quest'estate, la Virtus Bologna è stata un diesel che è cresciuta col passare dei minuti.
Cremona: Cournooh 15, Palmi 13, Poeta 12, Mian 9
Virtus Bologna: Teodosic 11, Ricci, Abass e Tessitori 10

Cantù-Brescia 75-76. Vittoria al fotofinish per la Germani Brescia, nel derby contro Pallacanestro Cantù, con il punteggio finale di 75-76. Nel primo quarto di gara la partita è stata molto equilibrata, con entrambe le squadre che hanno faticato ad entrare in ritmo e dopo 10' il risultato era di 14-15 in favore degli ospiti. Nel secondo quarto, poi, c'è stato uno scatto repentino di Cantù che ha provato a mettere in ginocchio la squadra di Vincenzo Esposito, con un parziale di 32-17. La gara dei canturini, però, è come se sul vantaggio (+14) dell'intervallo lungo si sia chiusa e non sono rientrati nel secondo tempo con lo stesso spirito. Nel terzo quarto, infatti, Brescia con un parziale di 20-11 si è riavvicinata, raggiungendo gli avversari negli ultimi 10' e ha poi ha messo a segno il sorpasso sulla sirena, portando a casa una vittoria importante. 
Cantù: Pecchia 18, Kennedy 12, Woodard 11, Johnson 9
Brescia: Burns 16, Crawford 12, Chery 11, Bortolani 8

Reggio Emilia-Fortitudo Bologna 90-85. Vittoria casalinga per la prima Reggio Emilia di Antimo Martino, da ex, contro la Fortitudo Bologna con il punteggio di 90-85. La Fortitudo Bologna ha iniziato bene la gara, portandosi in vantaggio sin da subito, e dopo il primo quarto si è ritrovata in vantaggio per 16-23. Nel secondo quarto, però, Reggio Emilia è riuscita a rimettersi subito in carreggiata senza compromettere la sfida, con un parziale di 29-22, e dopo all'intervallo lungo la sfida era in equilibrio perfetto sul 55-55. Nel terzo parziale la partita è tornata a essere in equilibrio, con in padroni di casa che si sono portati sul +3 grazie al 21-24 dei 10' conseguenti all'intervallo. Nell'ultimo quarto la squadra di Meo Sacchetti si è spenta all'improvviso e ne hanno approfittato i padroni di casa, con il parziale di 24-16, per portare a casa la vittoria in questa partita.
Reggio Emilia: Taylor 26, Baldi Rossi 18, Kyzlink 14, Blums 8
Fortitudo Bologna: Happ 26, Banks 22, Aradori 8, Fletcher 7