Virtus, che fatica! Vu nere alle Final Four, ok Varese e Fortitudo

La Segafredo si qualifica all'atto finale della Supercoppa grazie alla vittoria nel finale contro la Reggiana; ko Brescia e Cremona
13.09.2020 21:11 di Paolo Terrasi Twitter:    Vedi letture
Virtus, che fatica! Vu nere alle Final Four, ok Varese e Fortitudo

GRUPPO A
Openjobmetis Varese - Germani Basket Brescia 102-100
Partita diveertente a Masnago, con le difese allegre e gli attacchi spensierati in assenza di "motivazioni". Decisivo il 9-0 di parziale di Varese in apertura di ultimo quarto, con Brescia incapace di ritornare avanti per il resto della gara, mancando sempre la zampata del sorpasso, con Drew Crawford che non trova il tiro che avrebbe forzato il supplementare. L'ex Milano e Cremona chiude a quota 17 punti, gli stessi di Bortolani, superati tra le fila della Germani solo dai 21 di Kenny Chery, mentre per Varese c'è il solito Scola, che chiude a quota 27 una Supercoppa che l'ha visto giocare a livelli da MVP, seguito dai 18 di Toney Douglas

GRUPPO B

Vanoli Cremona - Fortitudo Bologna 63-73
Altra gara senza obiettivi al PalaRadi, con la Fortitudo che chiude la sua supercoppa con tre vittorie. Fondamentale il terzo quarto per i Felsinei, con la squadra di coach Sacchetti che firma il parziale di 25-12 dopo la ripresa che crea il solco che non viene colmato dalla Vanoli. Daulton Hommes ne mette 18 a referto per Cremona, Bologna trova i 15 di Todd Withers

UNAHOTELS Reggio Emilia - Virtus Segafredo Bologna 72-74
Quinto successo per la Virtus e Final four conquistata, ma Reggio Emilia culla fino alla fine il sogno del colpaccio che avrebbe eliminato la Segafredo. La Reggiana, dopo essere scivolata dopo l'intervallo sul -17, era stata capace di ritrovarsi sul +5 a quattro minuti dalla fine, virtualmente qualificata per l'atto finale della supercoppa. Le Vu Nere hanno quindi dovuto fare gli straordinari, riportandosi avanti con un parziale di 7-0 che ha di fatto chiuso la partita. Alla Reggiana non bastano i 17 di Candi, per i felsinei i 15 di Kyle Weems