Aria di rivoluzione a Reggio, Trento rinnova Buscaglia, Melli per il Fener

Le ultime notizie di basketmercato sulle squadre italiane ed estere.
 di Luca Servadei Twitter:   articolo letto 805 volte
Nicolò Melli
© foto di Alessia Doniselli
Nicolò Melli

Aria di rivoluzione in casa Pallacanestro Reggiana. L'eliminazione al primo turno di playoff per mano della Sidigas Avellino di coach Pino Sacripanti dopo una stagione regolare altalenante e, comunque, al di sotto delle aspettative, potrebbe stravolgere il volto della squadra. Secondo quanto riferisce 'La Gazzetta di Reggio', anche la posizione di coach Max Menetti, in grado di portare la squadra a due finali scudetto consecutive, potrebbe essere messa in discussione. "La posizione di Menetti, l'allenatore più vincente della storia del club, verrà decisa nei prossimi giorni quando il tecnico incontrerà la dirigenza per discutere il futuro (…) Ci sono probabilità che lo stesso coach possa scegliere di andarsene", si legge. Anche per quanto riguarda il comparto giocatori, poi, saranno numerosi i cambiamenti. Sempre secondo il quotidiano, al sicuro parrebbe essere la posizione del ds Alessandro Frosini, la priorità sarebbe l’ingaggio di Federico Mussini. Si valuteranno offerte per Amedeo Della Valle (scadenza 30 giugno 2019), certo l’addio a Pietro Aradori come probabile quello di Achille Polonara. Possibile rinnovo con Jalen Reynolds, impossibile quello con Julian Wright.
La notizia ufficiale di giornata, invece, arriva da Trento, dove la Dolomiti Energia ha annunciato il rinnovo con Maurizio Buscaglia. Il tecnico ha firmato un contratto triennale e resterà sulla panchina dell'Aquila, dove è ormai seduto da ben undici anni. "Sono contento che, pur dovendo cambiare pelle a seconda delle necessità e delle esigenze imposte dal continuo incalzare di nuove sfide, si possa continuare a lavorare insieme su programmi solidi, condivisi in piena sintonia sia con le idee che con i fatti - le sue parole - Lavorando duro, al massimo delle nostre possibilità, come faremo già a partire da oggi in vista delle prossime semifinali scudetto, che costituiranno per noi l'ennesima sfida della nostra storia insieme".

Dall'Italia alla Turchia dove, con ogni probabilità, dovrebbe finire Nicolò Melli, reduce da due stagioni con la maglia del Bamberg e fresco di nomination per il secondo miglior quintetto di tutta l'Eurolega. L'ex lungo dell'Olimpia MIlano, secondo quanto riferisce 'La Gazzetta dello Sport' sarebbe vicinissimo alla firma con il Fenerbahce di coach Obradovic dove ritroverebbe un altro azzurro come Gigi Datome. Melli dovrebbe firmare un accordo pluriennale, preferendo dunque la squadra turca ad un ritorno tra le fila dell'Olimpia che si era mossa per provare a riportare a 'casa' il giocatore. Dopo due stagioni, dunque, si chiude l'esperienza tedesca del lungo reggiano alla corte di coach Andrea Trinchieri. Chiudiamo, infine, con un'altra notizia che riguarda un'altra squadra di Eurolega: l'Unic Kazan. La formazione russa ha comunicato ufficialmente la separazione dal coach Evgeny Pashutin. Pashutin era in carica come head coach dal 2014.