Virtus perfetta: dominata Bamberg, è finale di Champions League

Bologna ritrova una finale europea dopo 10 anni non lasciando scampo ai tedeschi.
03.05.2019 20:15 di Ennio Terrasi Borghesan Twitter:    Vedi letture
Virtus perfetta: dominata Bamberg, è finale di Champions League

La Virtus Segafredo Bologna è la prima finalista dell’edizione 2018/19 della Basketball Champions League, e lo diventa dopo una partita praticamente perfetta in semifinale contro il Brose Bamberg di Federico Perego. I tedeschi cadono per 67-50, al termine di una partita in cui hanno inseguito per 40’, crollando definitivamente nel secondo tempo; per i bianconeri è una vittoria che vale la prima finale europea dopo 10 anni, un traguardo che arriva al termine della migliore prestazione stagionale.

Una difesa semplicemente eccellente per tutti i 40’, e un attacco in grado di rispondere presente nel momento del bisogno: per Sasha Djordjevic è la prima finale continentale da allenatore di un club (dopo i successi con la Serbia), ora le ‘V Nere’ affronteranno i campioni 2017 di Tenerife (70-54 ai padroni di casa di Anversa) per il titolo. Sugli scudi c’è Kevin Punter, “mister Champions League”: 21 con 4/7 da 3 (2/11 per gli altri bianconeri). L’ex AEK è l’unico in doppia cifra, ma bene anche M’Baye (9) e Kravic (8+6) Per Bamberg, invece, si salva solamente Tyrese Rice (21 con 5/9 da 3 ma 1/11 da 2), unico in doppia cifra.

Parte bene la Virtus, subito avanti 10-4 con le triple di Taylor e Punter; il Bamberg ricuce, ma Kravic è dominante sotto canestro e alla prima pausa è +11 per le Vu Nere, che volano anche a +14 sul 29-15. Bamberg rientra sotto la doppia cifra di svantaggio con un break di 10-4, ma la risposta di un’ottima Bologna è veemente, con un nuovo break di 9-0 che vale il massimo vantaggio sul +17. Al 20’ è 42-28 per Bologna, che inizia la ripresa alla grande, volando a +20 con due triple di M’Baye e Punter. Il resto del quarto va a “strappi”, e a 10’ dalla fine la Virtus comunque ha 14 punti di vantaggio. La partenza di ultimo quarto però chiude i conti: ancora Punter firma il +24 ed è trionfo Bologna, che rende una formalità gli ultimi 6’ utili solo per delineare il punteggio finale.

Bologna: Punter 21, Martin 2, Moreira 5, Pajola, T Taylor 5, Baldi Rossi 5, Cappelletti ne, Kravic 8, Chalmers 5, Aradori 6, M’Baye 9, Cournooh 1. Coach: Djordjevic
Bamberg: Hickman 4, Rice 21, Zisis 4, Stuckey ne, Schmidt ne, Olinde, Harris 9, Rubit 5, Alexander 3, Heckmann 2, B Taylor 2, Kulboka ne. Coach: Perego
Parziali quarti: 22-11, 20-17, 11-11, 14-11