Bologna qualificata, Venezia quasi, Sassari rullo compressore, Brescia OK

I risultati delle squadre italiane in Europa: poker italiano con vittorie per Virtus Bologna, Reyer, Dinamo e Leonessa Brescia
13.11.2019 22:40 di Paolo Terrasi Twitter:    Vedi letture
Bologna qualificata, Venezia quasi, Sassari rullo compressore, Brescia OK

Maccabi Rishon LeZion - Virtus Segafredo Bologna 79-85
Ennesima vittoria della stagione dei bianco neri, stavolta d'autorità, con la rimonta che permette a Djordjevic e soci di avanzare al turno successivo. La Virtus infatti, dopo un primo tempo in totale equilibrio, rischia di soccombere per la seconda volta in stagione nel terzo quarto, quando scivola a -17 a causa di un 22-2 di parziale piazzato dai padroni di casa. Tuttavia, guidata dai canestri di Gamble e Teodosic (chiuderanno con 19 e 18 punti), le Vu Nere rientrano in partita e sorpassano gli Israeliani, prendendosi così la sesta vittoria in sette gare di Eurocup. Una partita sofferta, con la Virtus sotto nelle percentuali al tiro e nei rimbalzi, ma capace di soffocare l'attacco avversario costringendolo a ben 27 palle perse, contro le 20 felsinee. 

Umana Reyer Venezia - Lokomotiv Kuban 66-51
Vittoria di importanza capitale per Venezia, che nel quarto quarto piega il Kuban, pieno di conoscenze del campionato italiano (Luca Banchi, Mantas Kalnietis, e Mindaugas Kuzminkas), e vola nel girone, prendendosi un successo che ne certifica le ambizioni di qualificazione, ipotecando il passaggio del turno. Decisivo il quarto quarto, con i campioni d'Italia che piazzano un 10-0 di parziale che la proietta nei minuti finali in con un +9 che fa la differenza per portare a casa il successo, anche se non per ribaltare la differenza canestri, in virtù del -14 subito all'andata. Quinta vittoria griffata da Austin Daye, dominante con 17 punti; degni di nota i 10 di Stefano Tonut, decisivo nel dare il via al parziale decisivo, e Mitchell Watt

Germani Leonessa Brescia - Joventut Badalona 87-83
Squillo importante per la Leonessa, che in casa strappa un successo fondamentale: aggancia la Joventut stessa ed il Darussafaka a 4 vittorie al secondo posto, mettendo due vittorie di distanza sul quinto posto, occupato da Nanterre e Cedevita. Finale di primo tempo che segna l'inerzia per Brescia, con l'11-0 che chiude il secondo quarto lasciando la Germani in vantaggio di 9 lunghezze; si replica nel terzo quarto, con un 13-0 che porta i lombardi fino al +19, un tesoretto speso per guardarsi dalla rimonta dei catalani nel quarto quarto, con la Joventut che rientra a in partita con il 15-2 che firma il -6 a 5 dalla fine.  Buford trova la tripla del -3, prima del gioco da 3 punti concretizzato da Vitali, che dà ossigeno a coach Esposito ed i suoi a 2 dalla fine. Il finale è concitato  e pieno di errori da entrambe le parti, ma Brescia sopravvive ai diversi tentativi per il pareggio dei biancoverdi grazie ai punti di Zerini. Top scorer Horton con 21 punti. 

Dinamo Sassari - SIG Strasbourg 90-67
Successo mai in discussione per la Dinamo, che domina i transalpini fin dalla palla a due. Il 25-10 del primo quarto è il preludio ad una valanga che vede Strasburgo senza risposte, con il 14-4 in apertura che segna l'inerzia: durante la gara i giganti flirteranno più volte con il +30, grazie al loro 57% da 3 punti ed i 39 punti dalla panchina. Quattro giocatori del quintetto Sassarese in doppia cifra, mentre rimedia alla serata storta di Marco Spissu (solo 2 punti) Curtis Jerrells, con 14 il migliore dei suoi.