De Raffaele: "Sono contento"; Vitucci: "Brutto primo tempo"

Nella serata di ieri è sono scese in campo, in Eurocup e Champions League, tre squadre italiane. Le parole dei coach, dopo le gare.
15.01.2020 12:00 di Alessandro Nobile   Vedi letture
De Raffaele: "Sono contento"; Vitucci: "Brutto primo tempo"

Nella serata di ieri sono scese in campo tre squadre italiane, tra Eurocup e Champions League, queste sono le parole dei coach al termine delle gare.

Eurocup

Walter De Raffaele, coach della Reyer Venezia, ha commentato nel post-partita la vittoria della sua squadra nel derby di Eurocup, contro Brescia: "E' stata una partita molto solida da parte nostra, la migliore dal punto di vista difensivo in questa stagione. Abbiamo controllato la partita dall'inizio alla fine, questo ci ha permesso di sbagliare tanti tiri, anche aperti, che però non hanno influito sul risultato finale. Dalla partita di Trieste abbiamo portato a casa una grande unione di gruppo, e di sacrificio, e questa è la cosa che mi piace maggiormente delle ultime gare giocate, e vinte. Difensivamente siamo riusciti a bloccare le loro soluzioni più pericolose. Io reputo Brescia, con le 9 vittorie consecutive, la squadra più in forma e noi siamo riusciti a fermarli".

Il coach di Brescia Vincenzo Esposito, in conferenza stampa, ha parlato della sconfitta dei lombardi nella partita contro Venezia: "Eravamo sicuri fosse una gara diversa da quella di campionato, totalmente diversa è stata poi nella realtà. Nonostante la stanchezza abbiamo cercato delle buone soluzioni offensive, bravi nell'ultimo quarto a ridurre il gap nel punteggio. Non posso dire nulla ai ragazzi sull'impegno, hanno giocato una grande gara. Sicuramente ci sono stati demeriti da parte nostra, come accade in ogni sconfitta, ma credo sia giusto dare anche i meriti a Venezia per la partita che hanno messo in campo, soprattutto come energia".

Champions League

Frank Vitucci, coach di Brindisi, ha parlato della brutta caduta in Champions League della squadra pugliese, contro il Besiktas: "Dobbiamo migliorare in maturità, dopo tante partite non puoi farti trovare impreparato a inizio gara. Il primo tempo non lo abbiamo giocato. Dopo ci siamo messi in partita ma ormai era tardi, con un distacco simile era impossibile riaprire la sfida. Loro hanno giocato molto bene, energia e precisione, punendoci ogniqualvolta si è creata l'occasione in attacco. Ora dobbiamo recuperare energia e infortunati, ci sono altre tre partita in questa competizione e dobbiamo giocarle al meglio, le chances di passaggio del turno si sono ridotte ma dobbiamo andare avanti con la testa giusta".