Eurocup, gli scenari per le Top 16: Brescia e Trento vicine all'accesso

Venezia è già certa del primo posto e di evitare la Virtus, tutti gli scenari e le ipotesi di parità in vista dell’ultima giornata.
12.12.2019 20:18 di Ennio Terrasi Borghesan Twitter:    Vedi letture
Eurocup, gli scenari per le Top 16: Brescia e Trento vicine all'accesso

Il poverissimo di vittorie italiane in Eurocup ha rinvigorito il sogno di vedere tutte le squadre azzurre qualificate alla Top 16, nell’anno in cui la competizione assegna due posti per la prossima Eurolega. In attesa dell’ultimo turno, previsto per martedì e mercoledì della prossima settimana, andiamo a vedere tutte le ipotesi relative ai quattro gironi e anche ai possibili abbinamenti per le Top 16.

Girone A: continua a essere l’unico con le quattro qualificate già definite, pertanto settimana prossima si giocherà soltanto per le posizioni. In questo senso la Virtus Bologna ha il match-ball per la vittoria del gruppo: sarebbe prima con una vittoria a Montecarlo sul Monaco. Perdendo nel Principato, invece, la squadra di Djordjevic sarebbe certa di non poter finire al di sotto del terzo posto: sarebbe seconda in caso di vittoria del Promitheas su Andorra o sconfitta col Monaco con 7 o meno punti di scarto, terza in caso di successo andorrano e ko con più di 8 punti di scarto col Monaco.

Girone B: Venezia è già certa del primo posto dopo il ko del Partizan -sicuramente secondo- sul campo del Lokomotiv, quindi l’ultima partita col Rytas -oltre a mettere in palio l’ottava vittoria consecutiva- avrà importanza per i lituani, che imponendosi al Taliercio sarebbero sicuri del terzo posto, mentre perdendo si piazzerebbero quarti. Va da se, quindi, che Tofas-Lokomotiv è un vero e proprio spareggio: chi vince, va alle Top 16. E con un ko del Rytas, chi vince si piazza terzo.

Girone C: quasi tutto è possibile qui, con quattro squadre a pari merito con 5-4 di record, ma partiamo dalle certezze: Darussafaka e Badalona sono certe delle Top 16, ma entrambe le squadre possono muoversi lungo tutti i quattro posti che garantiscono la qualificazione, e si traducono nella composizione dei gironi. La situazione più incredibile riguarda l’Unics Kazan, che vincerebbe il girone battendo il Darussafaka con una contemporanea sconfitta di Badalona, ma può anche essere eliminato in caso di ko con 33 o più punti di scarto e vittoria di Nanterre su Brescia con esattamente tre punti di scarto. Già, la Germani: la squadra di Esposito si qualifica imponendosi su Nanterre (sarebbe seconda se Badalona perdesse, terza se i catalani vincessero col Cedevita), ma anche in caso di ko e contemporanea vittoria di Kazan sul Darussafaka o successi di turchi e Badalona, a patto che Nanterre sbanchi il PalaLeonessa con al massimo due punti di scarto.

Girone D: tre qualificate, con Malaga certa del primato davanti a Galatasaray e Oldenburg, che si contenderanno tra loro il secondo posto (turchi avanti in caso di successo o ko dei tedeschi). Rimane il quarto posto a disposizione, posto per cui l’Aquila Trento ha fatto un grande passo in avanti col successo in Polonia sul Gdynia. La squadra di Brienza si qualifica battendo Malaga o anche in caso di sconfitta e contemporaneo ko di Gdynia. I polacchi, invece, si qualificano vincendo a Istanbul con contemporanei ko di Trento e Buducnost, e a loro volta i montenegrini completerebbero la loro incredibile rimonta (dopo essere partiti 0-6 nel girone) in caso di vittoria in Germania e successi di Gdynia e Malaga.

Top 16: essendo solo tre le posizioni definite, è tutto in via di svolgimento. L’unica certezza, in ambito italiane, è che Virtus Bologna e Reyer Venezia eviteranno di incrociarsi al prossimo turno, e di conseguenza non sarà possibile un girone tutto italiano. Non è da escludersi, però, un girone con tre squadre di Serie A, scenario che anzi sarebbe la soluzione più probabile in caso di primo posto della Virtus Bologna e qualificazione di Brescia (da terza) e Trento. La quarta squadra, in questa ipotesi, è già ‘certa’ oggi: il Partizan Belgrado di Andrea Trinchieri, per un gruppo che sarebbe indubbiamente di ferro ma in grado di garantire almeno una squadra italiana ai quarti di finale. Brescia potrebbe incrociare Venezia in caso di secondo posto (per la Reyer sembra probabile un girone con Badalona, Oldenburg e Promitheas o Andorra), mentre Trento è sicura di incrociare il Partizan in caso di qualificazione dato il quarto posto nel girone. Occhio anche alla situazione della Virtus, che potrebbe complicarsi la vita in caso di secondo posto, finendo in un girone che potrebbe comprendere anche Malaga, Lokomotiv Kuban e Unics Kazan.