Trento e Venezia, vittorie per rilanciarsi; Sassari, primato consolidato

Il tris delle vittorie in trasferta di ieri donano nuove prospettive a Dolomiti, Reyer e Dinamo, con i gironi ancora apertissimi.
06.11.2019 14:40 di Paolo Terrasi Twitter:    Vedi letture
Trento e Venezia, vittorie per rilanciarsi; Sassari, primato consolidato

È un martedì di coppa pieno di soddisfazioni per l’Italia. Tre trasferte, tre vittorie per le compagini italiane sparse tra Eurocup e Basketball Champions League, tre vittorie tutte importanti in ottica qualificazione: ecco perché.

In Eurocup, sia Trento che Venezia hanno battuto le capoliste dei rispettivi gironi, dei successi d’autore che rilanciano le quotazioni delle due squadre. 
La Dolomiti, battendo il Galatasaray, si riporta a ridosso della zona qualificazione, pareggiando il suo record con 3 vittorie e 3 sconfitte. È servito un Toto Forray fenomenale nel quarto quarto, dove ha segnato quasi tutti i punti dei suoi e firmando due parziali decisivi, tra cui l’ultimo con un gioco da 4 punti da antologia. Venezia, invece, in zona qualificazione c’era già, ma la vittoria di Belgrado, su un campo difficilissimo, è una prova di forza importantissima. I 27 punti di un dominante Watt hanno inflitto al Partizan la prima sconfitta stagionale in Europa, facendo avvicinare proprio la Reyer per la vetta del girone. La curiosità è ora rivolta alle gare odierne, per vedere se Brescia e Virtus Bologna -contro Kazan e Ulm- riusciranno a completare quel poker di vittorie già visto nel corso di questa stagione.

In Champions League, Sassari è saldamente alla guida del suo girone, ma la squadra di Pozzecco non è nuova a vari passaggi a vuoto durante le gare. La vittoria in Polonia è importante sotto questo punto di vista, perché permette ai sardi di mantenere con più tranquillità la vetta del girone. Un passo in avanti nella gestione della gara, un passo in avanti nella crescita di Marco Spissu, sempre più centrale nella squadra del Poz.