Un poker storico: Trento, Bologna, Brescia e Venezia alle Top 16, i gironi

Aquila e Leonessa raggiungono Reyer e Virtus, passando il turno: quattro italiane al secondo turno per la prima volta nella storia nuova del torneo
18.12.2019 12:42 di Paolo Terrasi Twitter:    Vedi letture
Un poker storico: Trento, Bologna, Brescia e Venezia alle Top 16, i gironi

Da quando si chiama Eurocup, il trofeo secondo solo all'Eurolega non aveva mai accolto quattro italiane alle Top 16 (ultima volta nel 2003, ai tempi della ULEB Cup, prima edizione, con Roseto, Udine, Varese e Trieste), ed in generale erano state poche le squadre del bel paese ad avanzare. Lo scorso anno, poi, il quadro fu desolante, con tre partecipanti che collezionarono insieme sei vittorie e 24 sconfitte. Un anno dopo, la musica è cambiata, con le quattro compagini di Serie A capaci di qualificarsi in blocco, e tutte con almeno 5 vittorie a testa (26, aspettando Venezia, su 40).

Trento e Brescia hanno faticato di più, con un cammino che rischiava di essere compromesso sul più bello.
L'Aquila, dopo due vittorie nelle prime tre gare, rischiava di gettare tutto al vento con un solo successo nelle successive 5, ma ha trovato la forza necessaria per rialzarsi con due successi consecutivi nel finale, con la vittoria in Polonia in un vero e proprio dentro/fuori, e con l'impresa contro il Malaga, capolista del girone. «Siamo molto contenti del risultato, perché ci apre le porte delle Top 16, e per come è arrivato - le parole di coach Brienzaabbiamo giocato una partita molto solida in un’atmosfera alla BLM Group Arena che ci ha spinto e sostenuto con forza, e posso dire solo grazie e complimenti ai ragazzi per lo spirito con cui l’abbiamo vissuta per 40’. Da domani cominciamo a pensare alla partita di Milano di domenica e torniamo in palestra per lavorare e continuare a fare passi avanti»
Brescia, invece, dopo un cammino più regolare, rischiava la beffa con il suicidio sportivo nel finale contro il Cedevita. Anche qui, però, con due vittorie consecutive nel finale, la Leonessa ha strappato una storica qualificazione, la prima al secondo tentativo: «Non è stato semplice, anche perchè Nanterre è venuta qui con l’idea di provare a vincere ed entrare nelle Top 16. - le parole di coach Esposito - Abbiamo fatto un buon primo tempo, anche se abbiamo avuto qualche problema in attacco ed in difesa. Nei restanti 20′ siamo stati più aggressivi. La gara dell’andata ci ha fatto capire che la sconfitta subita in casa con il Darussafaka fosse stata solo un incidente di percorsoCredo che la qualificazione sia un motivo d’orgoglio enorme per tutti.  I nostri ragazzi hanno fatto un grandissimo girone in EuroCup. Ora però bisogna subito pensare alla partita con Roma».

Già qualificate Bologna e Venezia, con largo anticipo, in quanto dominatrici dei loro rispettivi gironi. La Virtus conclude in bellezza consolidando il primato con la vittoria contro il Monaco, mentre Venezia proverà ad emularla stasera contro il Vilnius. In ogni caso, occhio a Badalona: il risultato dei catalani influenzerà gli accoppiamenti per le italiane in modo netto. Sicure Bologna Trento insieme, una vittoria da parte della Joventut aggiungerebbe Brescia al gruppo E, insieme al Partizan; viceversa, la Reyer affronterà la Germani nel gruppo F, insieme al Promitheas ed una tra Oldenburg e Galatasaray.