Cadono Real Madrid, Fenerbahce e CSKA. Vince ancora il Barcellona

Questa sera è andata in scena la seconda parte delle gare valide per la quinta giornata, del girone di andata, di Eurolega.
30.10.2019 22:56 di Alessandro Nobile   Vedi letture
Cadono Real Madrid, Fenerbahce e CSKA. Vince ancora il Barcellona

CSKA Mosca-Olympiakos 79-84. Prima caduta stagionale per il CSKA Mosca, in casa, contro i greci dell'Olympiakos con il punteggio di 79-84. Dopo un primo quarto dominato dai russi si è spenta la luce, nonostante la buona partita di James che ha cercato di tenere a galla i suoi. Nel secondo quarto, terminato per 25-15, c'è stato il break decisivo da parte del Pireo per portare a casa uno scalpo importante, in trasferta e in casa dei campioni in carica. Gli ultimi due quarti sono stati equilibrati ma la differenza nei secondi 10' è stata portata, poi, fino alla fine da parte di Printezis e compagni. Tra i padroni di casa buona gara di James con 22 punti, per l'Olympiakos si è fatto notare Paul con 20 punti a referto.
CSKA Mosca: James 22, Hines 19, Hilliard 17, Kurbanov 7.
Olympiakos: Paul 20, Punter 16, Printezis 11, Cherry 9.

Zalgiris Kaunas-Zenit San Pietroburgo 70-82. Caduta casalinga anche per lo Zalgiris Kaunas, solitamente difficile da battere tra le mura amiche, contro lo Zenit San Pietroburgo che la spunta all'overtime per 70-82. Le due squadre si sono divise i primi due quarti, il primo ai lituani e il secondo ai russi, dove ci sono stati i parziali migliori. Nel terzo quarto, poi, ha cominciato a regnare l'equilibrio che si è protratto, poi, anche nei 10' finali che hanno accompagnato le due squadre all'overtime. Nei 5' aggiuntivi, però, i padroni di casa non sono rientrati in campo e un parziale di 20-8 ha consegnato la vittoria in mano allo Zenit San Pietroburgo. Tra le fila dello Zalgiris buona gara di Ulanovas e LeDay con 12 punti a testa, nello Zenit San Pietroburgo Ponitka ha chiuso con 19 punti.
Zalgiris Kaunas: LeDay e Ulanovas 12, Hayes e Grigonis 10.
Zenit San Pietroburgo: Ponitka 19, Ayon 11, Iverson e Hollins 10.

Maccabi Tel Aviv-Fenerbahce 67-55. Brutta sconfitta, l'ennesima stagionale, per il Fenerbahce che cade sul campo del Maccabi Tel Aviv con il punteggio di 67-55. I padroni di casa hanno dominato per 3/4 la gara di questa sera, con una leggera flessione nel terzo quarto che aveva risvegliato il Fener. Il vantaggio guadagnato nei restati 30', però, ha permesso agli israeliani di portare a casa una grande vittoria. Ennesima debacle stagionale per i turchi che non riescono a esprimere il gioco di Obradovic in questa stagione. Per i padroni di casa buona gara di Casspi con 13 punti, nel Fener De Colo ha messo a referto, anche lui, 13 punti.
Maccabi Tel Aviv: Casspi 13, Hunter e Wolters 11, Black 10.
Fenerbahce: De Colo 13, Williams e Muhammed 11, Datome 9.

Bayern Monaco-Real Madrid 95-86. Grande vittoria, casalinga, per il Bayern Monaco che ha battuto il Real Madrid con il punteggio di 95-86. I tedeschi si dimostrano un osso duro tra le mura amiche, non a caso è stata fino a oggi l'unica sconfitta in questa Eurolega per l'Olimpia Milano. Nella gara di questa sera il Real Madrid ha faticato molto, non riuscendo quasi mai a mettere in atto i giochi migliori preparati da Pablo Laso. Per 3/4 la gara è stata combattuta e punto a punto, nel terzo quarto però i tedeschi hanno chiuso la gara con un parziale di 26-19 che sono poi riusciti a mantenere fino al 40', regalandosi due punti fondamentali. Tra i padroni di casa bella prestazione di Monroe con 18 punti, nel Real Madrid 17 punti per Randolph.
Bayern Monaco: Monroe 18, Barthel 17, Koponen 15, Radosevic e Lo 10.
Real Madrid: Randolph 17, Campazzo 16, Garuba 12, Mickey 10.

Barcellona-Valencia 83-77. Pokerissimo per il Barcellona che infila la quinta vittoria in altre gare giocate in Eurolega, con il punteggio di 83-77. Dopo un primo quarto giocato bene dai catalani è uscito il Valencia, nei due quarti centrali, che ha cercato di ipotecare la vittoria esterna. I padroni di casa, però, dopo aver subito un parziale di 18-24 nel terzo quarto hanno cambiato marcia e chiudendo gli ultimi 10' per 21-12 hanno ribaltato le sorti del match. In questa sfida non è stato il solito Barça continuo che poteva chiudere la gara con un po' di anticipo, i tanti errori catalani hanno tenuto nella partita il Valencia fino alla fine. Tra i padroni di casa grande gara di Higgins, da 20 punti, mentre per gli ospiti si è fatto notare Loyd con 17 punti a referto al termine del match.
Barcellona: Higgins 20, Mirotic 17, Hanga 13, Kuric 9.
Valencia: Loyd 17, Dubljevic 12, Ndour e Emeterio 11.