Efes, che fatica! Clásico al Real, Pana KO all'overtime, crollo Baskonia

I risultati delle altre partite di partite della notte di Eurolega: vittorie per Efes, Madrid, Alba Berlino e Maccabi Tel Aviv
14.11.2019 22:50 di Paolo Terrasi Twitter:    Vedi letture
Efes, che fatica! Clásico al Real, Pana KO all'overtime, crollo Baskonia

Anadolu Efes Istanbul - Zenit San Pietroburgo 90-88
Si arresta nel finale l'epica rimonta dei russi, che dopo aver subito il -25 all'interno di una gara mai in discussione fino al terzo quarto, arrivano fino al -2, frutto dell'ennesima tripla di uno scatenato Austin Hollins, al career-high con 26 punti e 7/11 dalla lunga distanza. Una schiacciata di Pleiss ed i liberi, tra cui quelli frutto di un antisportivo dello stesso Hollins, chiudono la contesa, con i finalisti in carica che scampano indenni un quarto quarto da 38 a 21.  Lo Zenit conta anche sui 21 dell'ex Real Gustavo Ayon, mentre l'Efes a sua volta porta due uomini oltre quota 20: sono Vasilije Micic (24) ed il solito Shane Larkin (22). I Russi agganciano Milano e Khimki a quota 6 vittorie, insieme al Barcellona ed al Maccabi (vedi sotto). 

Panathinaikos OPAP - Alba Berlino 105-106 dopo doppio tempo supplementare
Scontro senza fine tra i greci ed i tedeschi, con l'Alba che la spunta dopo ben due tempi supplementari. Dopo l'errore di Calathes a cronometro fermo nei regolamentari ed il pareggio di Hermannson nel primo supplementare, il 3-0 di parziale di Sikma spezza finalmente la parità dopo 50 minuti di gioco. Dopo 17 cambi di vantaggio, Berlino concretizza la leggera inerzia della gara, con i tedeschi capaci di tenere testa per 37 minuti complessivi. Vanificato lo sforzo extra di Papapetrou, autore di ben 39 punti con 6/12 dalla lunga distanza; i teutonici rispondono con ben 6 uomini in doppia cifra e tutti gli entrati con almeno 6 punti nel tabellino, regalando così alla compagine berlinese la seconda vittoria stagionale. 

Kirolbet Baskonia Vitoria-Gasteiz - Maccabi FOX Tel Aviv 83-113
Dura soltanto 7 minuti la gara del Baskonia, surclassata in casa dai gialloblù di Tel Aviv. Il Maccabi tra fine primo quarto ed intervallo piazza un parziale di 35 a 14 che mette fine alle ambizioni dei baschi, ampiamente insufficienti fatte salvo le prestazioni di Garino e Shengelia, autori di 52 punti complessivi. Decisamente meglio suddiviso lo sforzo della compagine Israelita, con 6 uomini in doppia cifra guidati dai 20 di Scott Wilbekin. Gli spagnoli escono sonoramente sconfitti dalla battaglia a rimbalzo, con 12 carambole in meno che significano quasi altrettanti tiri tentati: aggiungendo il dato che la percentuale di conversione dei padroni di casa è sul 43% scarso, contro il 65% abbondante degli ospiti, si ha il quadro di una batosta senza appello. Solo 2 punti in 10 minuti per Achille Polonara, entrambi a cronometro fermo. Il Maccabi raggiunge le altre in vetta. 

Real Madrid - FC Barcelona 86-76
Clasico a due facce quello tra castigliani e catalani, con i primi due quarti agli antipodi tra di loro: al sontuoso 32-14 nel primo quarto dei blancos risponde il prorompente 16-36 dei blaugrana nel secondo, con il 48-50 all'intervallo. Il terzo quarto regala un ulteriore accellerata da parte dei padroni di casa, a cui gli ospiti non riescono a rispondere nel quarto finale, fallendo la chance di allungare sul nutrito gruppo in vetta, adesso composto da 5 squadre. Il Real concretizza le migliori percentuali e la maggiore efficienza, con oltre 40 punti di differenziale nella valutazione. Ai 19 di Mirotic risponde Randolph con 14 punti.