Hackett, Datome e Melli: che notte! Dominio Olympiacos e Barça

Gli italiani grandi protagonisti della serata nella prima giornata di ritorno in Eurolega
04.01.2019 22:44 di Fabio Cavagnera Twitter:   articolo letto 634 volte
Hackett, Datome e Melli: che notte! Dominio Olympiacos e Barça

Fenerbahce Istanbul-Baskonia Vitoria 96-87
La grande notte degli italiani parte da Istanbul, dove Gigi Datome e Nicolò Melli sono gli uomini decisivi per respingere la rimonta del Baskonia e conquistare la vittoria numero 15 in Eurolega del Fenerbahce. Il capitano azzurro mette una tripla chiave, con gli spagnoli tornati a -1, mentre l’ex milanese confeziona una partita quasi perfetta con 19 punti e 7/8 dal campo. Decisivi anche cinque punti di Guduric. mentre ai baschi non bastano i 22 punti dell’ex trentino Shields.

Zalgiris Kaunas-Cska Mosca 79-84
Da Istanbul a Kaunas, dove Daniel Hackett confeziona le azioni decisive per regalare il successo al suo Cska sul caldissimo campo dello Zalgiris: la tripla del sorpasso a 1’15”, il jumper del +3 a -15” ed i liberi per mandare in ghiaccio la contesa. In totale fanno 19 punti, con anche un buon lavoro difensivo, in una partita inizialmente dominata dai russi e poi ribaltata dal 25-11 del terzo periodo dei padroni di casa (Davies 19), fino alla volata finale. Per il Cska ne segna 19 anche Clyburn.

Olympiacos Pireo-Panathinaikos Atene 79-65
Non c’è storia nell’attesissimo derby ateniese, dove l’Olympiacos domina dall’inizio alla fine la formazione di Pitino, conquistando il decimo successo stagionale. Uno strepitoso Milutinov (18 punti e 18 rimbalzi) guida i biancorossi del Pireo, con 18 anche di Strelnieks (4/5 da 3) e altri due uomini in doppia cifra. Il Pana non è mai in partita e paga una giornata difficile al tiro (27/65 dal campo).

Barcellona-Darussafaka Istanbul 97-65
Tutto facile per il Barcellona al Palau Blaugrana, contro un Darussafaka sempre più ultimo nella classifica della massima competizione continentale. Huertel e Seraphin guidano la formazione catalana, già avanti in doppia cifra nel primo quarto ed a +27 all’intervallo lungo, in una partita che non c’è praticamente stata. 

LE PARTITE DI IERI
Oltre al netto successo di Milano sul Buducnost, l’avvio del 2019 è stato positivo per Real Madrid ed Efes. I campioni d’Europa in carica hanno sofferto un tempo e poi hanno piazzato il break decisivo nella ripresa sul Maccabi Tel Aviv, con sei uomini in doppia cifra (Ayon 18). Tutto semplice, per la squadra turca sul Bayern Monaco, dominato sin dal primo periodo e contenuto nel tentativo di rimonta finale. Micic chiude a quota 20, Anderson e Dunston a 16.

Colpo esterno del Khimki sul campo del Gran Canaria, nonostante le assenze di Shved e Gill. I russi segnano 13 triple e spaccano la partita nel secondo periodo, dopo aver chiuso in ritardo il quarto d’apertura, per poi dilagare nella ripresa. Bost segna 20 punti, l’ex milanese Jenkins 18 e Mickey 16.