Vincono Efes e CSKA Mosca, lo Zenit sgambetta il Khimki

E' terminata un'altra giornata di Eurolega, che ha regalato altri risultati in grado di cambiare le gerarchie in classifica.
10.01.2020 23:00 di Alessandro Nobile   Vedi letture
Vincono Efes e CSKA Mosca, lo Zenit sgambetta il Khimki

Khimki-Zenit San Pietroburgo 81-83. Vittoria esterna, a sorpresa, per lo Zenit San Pietroburgo nel derby russo contro il Khimki con il risultato di 81-83. Nel primo quarto la partita è stata molto equilibrata, con gli ospiti che hanno provato a mettersi a condurre la gara senza, però, scappare nel punteggio. Nel secondo quarto, poi, lo Zenit è riuscita a prendere un margine di vantaggio, fino a 8 punti, ma il Khimki grazie al tiro da tre punti è riuscita a ricucire lo strappo e a effettuare il sorpasso. All'intervallo lungo i padroni di casa si sono ritrovati in vantaggio di 1 punto. Nel terzo quarto lo Zenit grazie a un buon attacco e a una buona difesa è riuscita a scappare nel punteggio, provando a mettere in ginocchio la resistenza del Khimki, che ha faticato a trovare soluzioni offensive. Dopo 30', gli ospiti si trovavano in vantaggio con il punteggio di 48-61. Nell'ultimo quarto parziale importante, 33-21, in favore del Khimki che però non è riuscito a riprendere il risultato, con lo Zenit che ha mantenuto la vittoria.
Khimki: Shved 30, Timma 17, Jerebko 10, Booker 8.
Zenit San Pietroburgo: Thomas 20, Hollins 15, Ponitka 12, Iverson 8.

Bayern Monaco-CSKA Mosca 77-84. Vittoria esterna per il CSKA Mosca, che ha battuto il Bayern Monaco con il punteggio di 77-84. Nel primo quarto i russi hanno preso, sin da subito, la situazione in mano e grazie alla buona percentuale nel tiro dalla lunga distanza sono riusciti a scappare nel punteggio, fino al 10-18 di vantaggio. Nel secondo quarto gli ospiti son riusciti a scappare, ulteriormente, nel punteggio e soprattutto grazie al parziale iniziale di 8-0 che ha messo in ginocchio i tedeschi. All'intervallo lungo il CSKA Mosca era avanti di 16 lunghezze, con il punteggio fissato a 25-41. Nel terzo quarto i padroni di casa hanno cercato di limitare il passivo, con un buon quarto giocato e vinto per 27-18, e ridotto lo svantaggio a 7 lunghezze dopo 30'. Nell'ultimo quarto è continuato il momento positivo del Bayern Monaco che ha cercato di riprendere il CSKA Mosca e la partita. La squadra di Itoudis, però, è riuscita a portare a casa la sfida grazie all'esperienza, nei momenti importanti del match.
Bayern Monaco: Monroe 20, Huestis e Lucic 17, Koponen 12.
CSKA Mosca: James 27, Hilliard 20, Hines 12, Vorontsevich 5.

ASVEL Lyon Villeurbanne-Stella Rossa 80-83. Vittoria per la Stella Rossa, sul campo dell'ASVEL Lyon-Villeurbanne, con il punteggio di 80-83. Primo quarto spaziale dei francesi che, con la fisicità e con buone percentuali al tiro, ha messo in difficoltà lo Stella Rossa e dopo 10' si son trovati in vantaggio, addirittura, per 30-13. Nel secondo quarto la partita è stata più equilibrata, con la Stella Rossa che ha provato ad alzare il ritmo per recuperare terreno, ma i padroni di casa hanno difeso bene il vantaggio conquistato nel primo quarto. All'intervallo lungo il risultato era di 49-30 in favore dell'ASVEL. Nel terzo quarto i serbi sono riusciti a riaprire la sfida, grazie a un grande parziale di 16-34, e a mettere in difficoltà i padroni di casa tornando a -1. Nell'ultimo quarto la Stella Rossa ha ribaltato il match, dopo averlo ripreso, vincendo una gara che dopo 20' li vedeva sotto di quasi 20 punti. 
ASVEL Lyon-Villeurbanne: Payne 17, Lomasz 14, Maledon 13, Lighty 11.
Stella Rossa: Stimac 21, Punter 18, Brown 13, Davidovac 9.

Barcellona-Anadolu Efes 82-86. Vittoria esterna per l'Anadolu Efes contro il Barcellona, al Palau Blaugrana, con il punteggio di 82-86. Ottima partenza, nel primo quarto, dei turchi che grazie a un grande Larkin sono riusciti a provare, immediatamente, la fuga e terminato il primo parziale avanti per 19-24. Nel secondo quarto gli ospiti sono riusciti a rimanere con la testa avanti, nonostante i tentativi dei catalani di provare a riagganciare gli avversari nel risultato. Dopo due quarti, quindi, l'Anadolu era avanti nel punteggio per 42-45. Nel terzo quarto la partita è stata in equilibrio, con i turchi che sono riusciti a rimanete con la testa avanti dopo 30'. I blaugrana con un quarto parziale spaziale, iniziato con un 14-0, hanno provato a ribaltare la sfida, dopo tre quarti sotto, e a portare a casa una partita importante che però è rimasta in mano all'Efes.
Barcellona: Davies 20, Delaney 15, Mirotic 14, Kuric 11.
Anadolu Efes: Larkin 26, Singleton 17, Simon 10, Sanli 7. 

Valencia-Olympiacos 91-93. Vittoria per l'Olympiacos, sul campo del Valencia, con il punteggio di 91-93. In questa gara il primo quarto è stato molto equilibrato, con entrambe le squadre che avevano paura di sbagliare e hanno cercato di controllare la sfida, senza provare la fuga. Dopo 10' il risultato era in perfetta parità, 16-16. Nel secondo quarto buona prestazione dei greci che sono riusciti a mettersi a condurre la gara, grazie a un'ottima difesa e a una buona fase realizzativa si sono trovati in vantaggio per 36-39 prima del riposo lungo. Vantaggio mantenuto dai greci, poi, nel terzo quarto dove hanno resistito al ritorno degli spagnoli, che non sono riusciti nel tentativo di riaggancio nel risultato. Nell'ultimo quarto il Valencia è riuscita ad aprire, nuovamente, la partita ma senza riuscire a ribaltarla.
Valencia: San Emeterio 23, Marinkovic 20, Van Rossom 11, Doornekamp 10.
Olympiacos: Printezis 18, Vezenkov 17, Papanikolaou 16, Paul 12.