Vincono Stella Rossa e Olympiakos, il Khimki cade a Valencia

E' andata in scena la prima parte delle gare della decima giornata di Eurolega, seconda gara europea settimanale per tutte.
21.11.2019 23:31 di Alessandro Nobile   Vedi letture
Vincono Stella Rossa e Olympiakos, il Khimki cade a Valencia

Zalgiris Kaunas-Stella Rossa 59-61. Grande vittoria esterna per lo Stella Rossa che ha la meglio sullo Zalgiris Kaunas con il punteggio finale di 59-61. I padroni di casa hanno iniziato col piede giusto la gara, andando avanti sin da subito per non farsi sovrastare dai serbi, che in questa stagione hanno battuto squadre molto forti. Nel primo quarto i lituani hanno raggiunto sul 18-11 il massimo vantaggio, +7, andando poi al riposo sul punteggio di 21-16. Nel secondo quarto, però, lo Stella Rossa ha provato, sin da subito, a ricucire lo strappo per rientrare il prima possibile in gara e dopo aver raggiunto il pareggio, sul 25-25, ha messo la freccia e grazie a un parziale di 17-10 nel secondo quarto i serbi sono andati al riposo lungo avanti di due lunghezze, sul punteggio di 31-33. In questa gara il terzo quarto è stato molto equilibrato, con sorpassi e contro-sorpassi, questo ha favorito gli ospiti che sono rimasti in vantaggio nonostante lo Zalgiris sia riuscito a mangiare un punto. Le due squadre si sono presentate agli ultimi 10' di gara con il punteggio di 46-47 in favore dello Stella Rossa. Nell'ultimo quarto, poi, gli ospiti hanno cercato di amministrare il risultato e sono riusciti a strappare la vittoria per du epunti, facendo un risultato molto importante. 
Zalgiris Kaunas: Ulanovas e Grigonis 11, Landale 10, Lekavicius 9.
Stella Rossa: Baron 14, Brown 12, Jenkins e Dobric 6, Faye 5.

Alba Berlino-Olympiakos 80-99. Sconfitta casalinga per l'Alba Berlino, nella Capitale tedesca passa l'Olympiakos con il punteggio di 80-99. Grande difficoltà questa sera, sin dalla palla a due, per l'Alba Berlino che è scesa in campo con poca durezza e lasciando giocare in maniera importante i greci, che ne hanno approfittato sin da subito. Nel primo quarto, infatti, l'Olympiakos ha trovato il massimo vantaggio di 14 punti, sul punteggio di 11-25. Il primo quarto, poi, è terminato con gli ospiti in vantaggio per 17-30, mettendo in discesa una sfida che poteva sembrare ostica alla vigilia. Nel secondo quarto, poi, la situazione non cambia e i greci hanno mantenuto la testa per tutti e dieci i minuti, trovando addirittura il massimo vantaggio di 22 punti sul 27-49. All'intervallo lungo il vantaggio in favore della squadra biancorossa era di 17 punti, sul punteggio fissato a 38-55. Nel terzo quarto i greci legittimano la vittoria, mantenuta poi fino al 40' con un ultimo parziale molto equilibrato.
Alba Berlino: Eriksson 16, Mason 15, Nnoko 11, Schneider 9, Giffey 8.
Olympiakos: Rubit 16, Printezis 15, Papanikolaou e Paul 12, Spanoulis 8.

Valencia-Khimki Mosca 89-84. Grande vittoria casalinga per il Valencia, in Spagna cade il Khimki Mosca di Alexey Shved con il punteggio finale di 89-84. Gli ospiti sono partiti forte, dominando il primo quarto e andando al primo riposo avanti 26-33, 7 lunghezze che sembrava quasi una sicurezza. Dal secondo quarto, però, inizia la partita vera e propria del Valencia che comincia a sbagliare molto meno e a fare parziali che i russi non riescono a contenere. Nel secondo tempo, poi, la musica non cambia e i padroni di casa riescono a chiudere i conti, nonostante il Khimki non molli mai la presa stando attaccata al match fino a pochi secondi dalla fine. Una vittoria importante per gli spagnoli, contro una tra le squadre più in forma del momento.
Valencia: Dubljevic 18, Tobey 15, Marinkovic 13, Colom 12, Abalde 8.
Khimki Mosca: Jovic 19, Booker e Jerebko 14, Shved 11, Bertans 9.